Lunedì 28 Luglio 2014

Banca Popolare lancia il social bond

a favore dell’Unione Invalidi Civili

Nuova iniziativa della Banca Popolare di Bergamo

Banca Popolare di Bergamo, appartenente al Gruppo Ubi Banca, annuncia l’emissione del prestito obbligazionario «solidale» (Social Bond) «Banca Popolare di Bergamo-Ubi Comunità per Unione Invalidi Civili Bergamaschi» per un ammontare complessivo di 5 milioni di euro destinato a nuovi risparmi, i cui proventi saranno in parte devoluti a titolo di liberalità all’Unione Invalidi Civili Bergamaschi a sostegno della ristrutturazione, finalizzata all’eliminazione delle barriere architettoniche, della «casa vacanze» sita a Pizzino (Val Taleggio), al fine di rendere l’immobile fruibile a soggetti portatori di handicap che potranno così trascorrervi periodi di riposo, svago e distensione accompagnati dalle loro famiglie.

L’Unione Invalidi Civili Bergamaschi (U.I.Ci.Be.) è una Cooperativa Sociale fondata nel 1979 con l’obiettivo della promozione umana e dell’integrazione sociale dei cittadini disabili. Forte e vivo il legame con A.N.M.I.C. da cui ha tratto lo spirito mutualistico che la contraddistingue. Principalmente le attività sono focalizzate sulla gestione di servizi socio-sanitari, educativi, culturali e formativi, in grado di offrire un aiuto e una risposta concreta ai bisogni dei soggetti più svantaggiati. Uno dei servizi di maggior rilevanza sociale è senz’altro il trasporto quotidiano di disabili ed anziani presso case di cura, centri di riabilitazione o strutture sanitarie della bergamasca, realizzato avvalendosi di 5 pulmini attrezzati e dell’opera di numerosi e generosi volontari e soci della cooperativa.

Il «Progetto casa sollievo per disabili», destinatario di una parte dei proventi derivanti dal collocamento del Social Bond, consiste nella ristrutturazione di un immobile, sito in Pizzino – Val Taleggio e ricevuto in donazione da U.I.Ci.Be., che verrà utilizzato come «casa vacanze» da nuclei familiari con persone disabili al loro interno. Benché in discreto stato di conservazione, lo stabile necessita di numerosi interventi per il recupero edilizio e l’eliminazione delle barriere architettoniche, al fine di rendere fruibile la casa ai portatori di handicap, partendo dall’accessibilità (installazione di un ascensore) fino all’ideazione di spazi strutturati appositamente per coloro che sono in sedia a rotelle.

Le obbligazioni, emesse da Banca Popolare di Bergamo per Unione Invalidi Civili Bergamaschi, hanno taglio minimo di sottoscrizione pari a 1.000 euro, durata 3 anni, cedola semestrale, tasso fisso lordo pari al 1,20% per il primo anno, 1,40% per il secondo anno e 2,00% per il terzo anno; possono essere sottoscritte dal 29 luglio 2014 al 30 settembre 2014, salvo chiusura anticipata o estensione del periodo di offerta. Le obbligazioni non sono destinate alla quotazione in nessun mercato regolamentato o sistema multilaterale di negoziazione: saranno negoziate in contropartita diretta nell’ambito del servizio di negoziazione per conto proprio.

© riproduzione riservata