Brembo, a Bombassei il Premio Barsanti Matteucci
La consegna del riconoscimento a Pietrasanta

Brembo, a Bombassei il Premio Barsanti Matteucci

Consegnato a Pietrasanta il prestigioso riconoscimento dedicato agli inventori del motore a scoppio.

Ad Alberto Bombassei, fondatore e presidente di Brembo, è stato assegnato il ventesimo Premio Internazionale Barsanti e Matteucci dedicato agli inventori del motore a scoppio. Quest’anno ricorre il bicentenario della nascita del padre scopolio, Padre Eugenio Barsanti, nato a Pietrasanta il 21 ottobre del 1821, che insieme all’ingegnere Felice Matteucci inventarono nel 1854 il motore a combustione esterna.

Il premio, promosso dal Comune di Pietrasanta e dal Rotary Club Viareggio Versilia con il patrocinio dell’Università di Pisa e la collaborazione con l’Osservatorio Ximeniano di Firenze e Fonderia d’Arte Massimo Del Chiaro ed il patrocinio della Regione Toscana e Provincia di Lucca, è stato consegnato nell’ambito della tradizionale cerimonia che si è tenuta nel Chiostro di Sant’Agostino nella giornata di domenica 17 ottobre. È stato il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti a consegnare il premio in bronzo realizzato dalla Fonderia d’Arte Massimo Del Chiaro. Presenti alla cerimonia il governatore della Regione Toscana, Eugenio Giani ed il senatore Massimo Mallegni.

Nelle precedenti edizioni il riconoscimento è stato assegnato a diverse personalità italiane e internazionali del mondo dell’automobile tra cui Giorgetto Giugiaro e Gerhard Ertl, premio Nobel e inventore della marmitta catalitica, agli astronauti Maurizio Cheli e Jessica Kite, al direttore tecnico e della ricerca di Rolls-Royce, Philips Ruffles, al ceo Ferrari Amedeo Felisa e all’ad di Bosch Gabriele Allievi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA