Contratti a termine, in netto aumento proroghe e trasformazioni in posto fisso

Contratti a termine, in netto aumento
proroghe e trasformazioni in posto fisso

Il caso ha voluto che il report sui rapporti di lavoro riferiti al primo trimestre dell’anno sia uscito proprio nella settimana di presentazione del Decreto Dignità. E il quadro che ne esce offre non pochi spunti di riflessione.

Cominciamo col dire che la situazione fotografata dalla Camera di commercio di Bergamo (su dati Sistal, il Sistema informativo statistico del mercato del lavoro di Regione Lombardia) mostra - tra avviamenti al lavoro e cessazioni - un saldo positivo per 5.322 unità. Un dato che è comunque inferiore a quello registrato nei primi tre mesi del 2017, quando il saldo era positivo per 7.036 unità. Lascia ben sperare il fatto che le trasformazioni dei contratti - principalmente da tempo determinato a tempo indeterminato - siano vicine al raddoppio, passando da 2.274 a 4.275 (più 88%). Ma allo stesso tempo crescono anche le proroghe dei contratti a termine: 11.896 contro le 9.055 del periodo gennaio-marzo 2017 (più 31,4%).

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 7 luglio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA