Expo, 8 milioni di stranieri in arrivo Coldiretti: ognuno spenderà 675 euro

Expo, 8 milioni di stranieri in arrivo
Coldiretti: ognuno spenderà 675 euro

Con l’Expo sono in arrivo in Italia 8 milioni di stranieri in più, per un totale di 59 milioni di arrivi, che generano una spesa stimata in 5,4 miliardi.

La spesa media per arrivo è stimata in 675 euro ed è destinata per un terzo (32 per cento) all’acquisto di prodotti alimentari o ai pasti consumati in ristoranti, trattorie o pizzerie. È quanto emerge da un’analisi Coldiretti sull’impatto economico dell’arrivo dei turisti stranieri per l’Expo 2015. L’agroalimentare Made in Italy si afferma - sottolinea Coldiretti - come il vero motore della presenza dei turisti stranieri in Italia per l’Expo che si traduce in occasioni per mangiare fuori, ma anche nell’acquisto di souvenir del gusto.

Nel dettaglio - precisa Coldiretti - il 18 per cento delle spese sostenute da turisti stranieri nel corso del soggiorno per l’Expo sono riconducibili ai pasti consumati in ristoranti, pizzerie, bar, caffè e rosticcerie, per un totale di oltre un miliardo di euro, ai quali vanno aggiunti 750 milioni di euro per acquisti in supermercati e negozi di prodotti tipici locali che pesano per il 14 per cento.

Tra le altre voci di spesa significative sostenute dai turisti in arrivo per Expo, stima ancora Coldiretti, ci sono quelle per l’alloggio e i trasporti che assorbono il 25 per cento del budget disponibile, per un totale di 1,35 miliardi, «anche per effetto dei rincari che si sono verificati attorno all’area espositiva», e quelle nell’acquisto di abiti, calzature ed altri oggetti di manifattura, per un importo di oltre 1,3 miliardi, pari al 24 per cento. Più contenute le spese per attività culturali, ricreative e di intrattenimento svolte durante il soggiorno in Italia per una cifra che supera i 900 milioni (17 per cento).


© RIPRODUZIONE RISERVATA