Impresa Percassi incorpora Mangiavacchi  Nuovo polo edilizio, lavori per 400 milioni
L’impresa lavorerà anche all’ex Ote, sul progetto di Chorus Life Bergamo

Impresa Percassi incorpora Mangiavacchi
Nuovo polo edilizio, lavori per 400 milioni

Impresa Percassi e Mangiavacchi Pedercini convolano a nozze. Le due società hanno sottoscritto un accordo vincolante per l’integrazione in Impresa Percassi di tutto il business costruzioni della Mangiavacchi Pedercini per far nascere un nuovo polo delle costruzioni nell’edilizia civile privata.

È stato sottoscritto un accordo vincolante relativo al progetto di integrazione tra Impresa Percassi - storica e dinamica realtà bergamasca facente parte del Gruppo Costim e cresciuta negli ultimi anni fino a posizionarsi tra i leader di mercato - e Mangiavacchi Pedercini - nata dall’unione di Mangiavacchi ing. R. SpA e Pedercini SpA, imprese milanesi fondate rispettivamente nel 1951 e nel 1929 e affermatesi nel corso del tempo attraverso la realizzazione di importanti opere - società quest’ultima controllata da Roberto Mangiavacchi.

L’operazione prevede l’integrazione in Impresa Percassi di tutto il business costruzioni della Mangiavacchi Pedercini e rappresenta la nascita di un nuovo polo delle costruzioni nell’edilizia civile privata, che impiegherà oltre 150 collaboratori e il cui fatturato aggregato nel 2020 supererà i 180 milioni di euro (Impresa Percassi chiuderà il 2019 con un fatturato di circa 120 milioni di euro e Mangiavacchi Pedercini con un fatturato di circa 50 milioni di euro).

A seguito del perfezionamento dell’operazione di integrazione, Impresa Percassi continuerà ad essere controllata da Costim Srl con una partecipazione pari all’80% e Mangiavacchi deterrà una partecipazione pari al 20%. Francesco Percassi, Presidente del Gruppo Costim, continuerà a ricoprire la carica di Presidente di Impresa Percassi; Roberto Mangiavacchi assumerà la carica di Vicepresidente e Jacopo Palermo manterrà la carica di CEO di Impresa Percassi e di Costim.

La nuova realtà combinata può contare su un portafoglio di lavori al 31 dicembre 2019 di circa 400 milioni di euro, che annovera progetti in corso di realizzazione e completamento tra cui Chorus Life Bergamo, Bassi Business Center, Milanofiori Edifici U1 e U3, Palazzo del Fuoco, Milano City Village oltre ad un track record di grande rilievo con progetti iconici quali il Bocconi Urban Campus, il nuovo HQ Siemens a Milano, la nuova sede Rolex a Milano, Palazzo Turati, Villaggio Expo Cascina Merlata, Progetto Symbiosis.


© RIPRODUZIONE RISERVATA