Italcementi, il ministro Guidi ai tedeschi «Gruppo resti presenza forte in Italia»

Italcementi, il ministro Guidi ai tedeschi
«Gruppo resti presenza forte in Italia»

Il gruppo Italcementi mantenga una «forte presenza in Italia». È la richiesta del ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, rivolto nel corso dell’incontro di mercoledì 28 ottobre all’amministratore delegato del gruppo cementiero tedesco Heidelberg, Bernd Scheifele. I parlamentari bergamaschi del Pd: «Continueremo a seguire la vicenda con la massima attenzione e vicinanza»

Heidelberg nello scorso mese di luglio ha annunciato l’acquisizione del gruppo Italcementi ed è in attesa del closing dell’accordo con il via libera, previsto nei prossimi mesi, da parte delle autorità Antitrust coinvolte. L’amministratore delegato della Heidelberg Cement, spiega una nota, «pur definendo prematura ogni valutazione prima del closing dell’acquisizione, ha confermato al ministro Guidi la strategicità della presenza in Italia del gruppo Italcementi. Il ministro ha anche auspicato un rafforzamento della presenza del gruppo tedesco in Italia con l’eventuale trasferimento a Bergamo di funzioni centrali aziendali».

Guidi, conclude la nota, «ha infine assicurato la disponibilità del ministero dello Sviluppo economico a seguire da vicino l’evoluzione della presenza sul mercato italiano del nuovo gruppo nato dall’accordo con Italcementi ed ha concordato con il vertice della Heidelberg il proseguimento nelle prossime settimane dei contatti avviati oggi».

Sempre il 28 ottobre, i parlamentari bergamaschi del Partito democratico Elena Carnevali, Antonio Misiani , Giovanni Sanga e Giuseppe Guerini hanno incontrato oggi pomeriggio la ministra dello Sviluppo economico Federica Guidi per esaminare gli esiti del confronto svoltosi al ministero con l’amministratore delegato di Heidelberg Cement, in un contesto di attesa delle valutazione dell’Antitrust e di closing dell’operazione di acquisizione del gruppo Italcementi.

«L’incontro – si legge in una nota del Pd di Bergamo – è servito ad avviare l’interlocuzione con il gruppo tedesco con particolare riferimento alle prospettive industriali di Italcementi e alla gestione del piano di ammortizzatori sociali. I vertici di Heidelberg hanno definito di valenza strategica l’investimento fatto con l’acquisizione di Italcementi, esprimendo la volontà di procedere ad un’integrazione nell’ottica dello sviluppo delle attività del nuovo gruppo. Il ministro ha ribadito la volontà del governo di impegnarsi per salvaguardare i livelli occupazionali e le attività produttive e di ricerca di Italcementi».

I parlamentari del Pd hanno rappresentato al ministro «la forte apprensione della comunità bergamasca – prosegue il comunicato – nei confronti della questione Italcementi e la loro intenzione di continuare a seguire la vicenda con la massima attenzione e vicinanza». I parlamentari del Pd continueranno «a sottolineare in tutte le sedi il valore imprescindibile del principio della responsabilità sociale d’impresa sia per quanto riguarda gli acquirenti del gruppo Italcementi che in riferimento ad Italmobiliare e alla famiglia Pesenti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA