La nipote della Merkel sposa a Siena Il banchetto? Made in Brusaporto

La nipote della Merkel sposa a Siena
Il banchetto? Made in Brusaporto

Tre giorni di festeggiamenti, nel cuore della Toscana, tra antichi castelli, vigneti pregiati e ottima cucina, per un matrimonio, come si è soliti scrivere, «da mille e una notte».

Tedeschi i due sposini, come gran parte dei quasi 500 invitati. Cibi e vini rigorosamente italiani ed anche in questo caso la famiglia Cerea-Da Vittorio ha fatto onore all’enogastronomia italica e a Bergamo. È stato un matrimonio «diffuso» quello tra Noni Wolf, 30 anni, «occhi magnetici» dicono le agenzie, nipote della cancelliera tedesca Angela Merkel, e Konstantin Sixt, 34 anni, pronipote del fondatore del colosso degli autonoleggi Sixt (inizio nel 1912 con tre vetture, oggi conta un patrimonio di 180 mila veicoli operativi in cento Paesi del mondo). «Diffuso» perché per ospitare gli invitati sono stati affittati ben quattro castelli: Villa Banfi, La Velona e Poggio alle Mura in territorio di Montalcino (provincia di Siena) e Castel Porrona a Cinigiano, provincia di Grosseto.

Questi alcuni piatti preparati da Chicco Cerea e la sua brigata: insalatina di verdure con stracciatella di Andria e zuppa di carote; tartare di ricciola con crema al mais; risotto con cuore di zuppa di pesce e morbidi crostacei; filetto di vitello con crema di yogurt al peperone rosso e crema ghiacciata al parmigiano; gran buffet di dolci. Per finire «torta live»: un gruppo di pasticcieri ha preparato la torta conclusiva direttamente davanti agli sposi e agli ospiti.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 17 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA