La Somaschini diventa spagnola «Scelta per assicurare la crescita»
La sede del gruppo Somaschini

La Somaschini diventa spagnola
«Scelta per assicurare la crescita»

La società di Trescore acquisita dal Gruppo Cie Automotive, colosso nelle forniture di componenti per auto. Il presidente: «Così per la nostra azienda si apriranno nuovi mercati».

Passa in mani spagnole il Gruppo Somaschini di Trescore Balnerario, uno dei gioielli della meccanica bergamasca specializzato nella produzione di sistemi di ingranaggi per veicoli industriali. L’accordo per la cessione del 100% del capitale della società orobica al Gruppo Cie Automotive è stato siglato lunedì 23 settembre a San Sebastian, la cittadina dei Paesi Baschi dove ha sede il quartier generale del colosso industriale quotato a Madrid, 2,6 miliardi di fatturato, oltre 23 mila dipendenti, specializzato nella fornitura di componenti per il mercato automobilistico presente in 15 Paesi con 120 stabilimenti. Valore dell’operazione, 79,6 milioni di euro (pari a meno di 5 volte l’Ebitda dell’anno in corso), come si legge nella nota pubblicata sul sito della società spagnola. Il prezzo sarà pagato da Cie Automotive in contanti alla data di chiusura e sarà finanziato tramite una cassa attualmente disponibile.

«Una scelta - spiega al telefono il presidente Gianfranco Somaschini al rientro dalla Spagna - che non solo ha garantito la continuità aziendale, ma ha assicurato un futuro di crescita a una realtà che, fondata nel 1922 da mio nonno Gianni, oggi ha raggiunto traguardi importanti ma che ora aveva necessità di forze nuove per competere da protagonista sul mercato globale dell’automotive».


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 26 settembre 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA