L’Assemblea dei sindaci su Italcementi «Governo intervenga, famiglie coinvolte»

L’Assemblea dei sindaci su Italcementi
«Governo intervenga, famiglie coinvolte»

La questione Italcementi arriva all’Assemblea dei Sindaci della Provincia di Bergamo.

«Espriamo solidarietà, preso atto della grande preoccupazione manifestata dai lavoratori di Italcementi e della necessità di un forte interessamento della politica e di tutte le istituzioni locali - spiega l’assemblea dei Sindaci in un documento -. Esprimiamo solidarietà a tutti i dipendenti del Gruppo Italcementi e in modo particolare alle circa 800 famiglie che, in un momento così delicato, vivono con apprensione e preoccupazione la proprie prospettive lavorative».

Da qui l’assemblea impegna il presidente della Provincia e tutti i rappresentanti politici bergamaschi «a rappresentare la vicinanza di tutti i Sindaci all’assemblea dei lavoratori di Italcementi programmata per il prossimo 23 ottobre»; «a farsi portavoce presso il Governo della vicinanza della comunità cittadina nei confronti dei lavoratori e delle loro famiglie»; «a sollecitare la massima attenzione da parte del ministero per lo sviluppo economico e del ministero del lavoro per la gestione delle conseguenze dell’operazione HeidelbergCement-Italcementi dal punto di vista occupazionale (con particolare riferimento all’attivazione dei necessari ammortizzatori sociali) ed economico, difendendo l’importante patrimonio di professionalità e competenze»; «a sostenere le proposte sindacali riguardanti l’individuazione a Bergamo della sede per il Sud Europa del nuovo gruppo, la creazione mondiale del nuovo Gruppo costituendo Heildeberg-Italcementi valorizzando così il centro di ricerca i.lab e l’avvio di un progetto di ricerca sui nuovi materiali da costruzione con un partenariato pubblico-privato (MISE e Regione Lombardia) con il coinvolgimento anche dell’Università di Bergamo e della Scuola Edile».

Inoltre si chiede l’impegno a «sollecitare Italmobiliare a reinvestire almeno parte della plusvalenza realizzata in attività produttive appartenenti a settori innovativi in grado di generare nuovi posti di lavoro sul territorio bergamasco», chiedendo anche « un incontro con il management di Heildeberg per un confronto con le Istituzioni del territorio bergamasco».


© RIPRODUZIONE RISERVATA