Nuovo assegno di ricollocamento Ecco i requisiti e come fare richiesta

Nuovo assegno di ricollocamento
Ecco i requisiti e come fare richiesta

Attivo il nuovo assegno di ricollocamento 2016-2017: al via le domande di disoccupazione Inps: requisiti e richiesta.

È entrato in vigore l’assegno di ricollocamento 2016-2017, un nuovo tipo di domanda di disoccupazione Inps creato dal governo Renzi all’interno del Jobs Act con il decreto 150/2015. È stato lo stesso ministro Poletti a sottolineare come lo strumento sia stato messo in piedi per tutti coloro i quali siano rimasti senza lavoro per almeno 4 mesi consecutivi.

L’importo dell’assegno, definito Voucher di disoccupazione, è compreso fra i 2mila e i 5mila euro e può essere percepito solo a fronte di determinate condizioni. Osservato in senso più ampio, l’assegno di ricollocamento fa parte delle misure di lotta alla povertà.

L’assegno di ricollocamento 2016-2017 è stato in particolare pensato per tutti coloro i quali terminata la Naspi (indennità di disoccupazione, ndr) risultino ancora in stato di disoccupazione. L’assegno stessi altro non è se non l’insieme di una serie di voucher che serviranno per pagare corsi di formazione professionale organizzati dai Centri per l’Impiego. Per quanto riguarda i requisiti d’accesso, vi rientrano tre tipo di categorie:
I lavoratori a rischio disoccupazione posti in CIGS;
I lavoratori disoccupati che abbiano visto il proprio rapporto di lavoro cessato a causa di un licenziamento collettivo per giustificato motivo o risoluzione definitiva di un contratto di lavoro a tempo determinato, a chiamata, apprendistato, inserimento o progetto;
Lavoratori disoccupati parziali che hanno un reddito da lavoro pari o minore a quello che la legge qualifica come esente da Irpef.

È possibile richiedere l’assegno presso il Centro per l’Impiego del proprio territorio ma solo a condizione che lo stato di disoccupazione si protragga per più di 4 mesi. L’importo erogato, le cui cifre sono sottolineate nell’attacco del pezzo, varierà in base al profilo di occupababilità: più sarà difficile trovare un lavoro più alta sarà la somma erogata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA