Sfratti,  si possono  stoppare per 4 mesi Tornano i minimi Iva con tassa al 5%

Sfratti, si possono stoppare per 4 mesi
Tornano i minimi Iva con tassa al 5%

Mini proroga degli sfratti (4 mesi), intervento sui minimi Iva e blocco dell’aumento delle aliquote. Ecco le novità del Milleproroghe

Il provvedimento - passato all Camera grazie alla fiducia - passa ora al Senato che ha tempo fino al primo marzo per il sì definitivo. Molte le novità inserite in corsa, alcune molto attese. Ecco le principali.

SFRATTI, PER 4 MESI SI PUO’ CHIEDERE LO STOP: alla fine non si tratta di una «proroga perpetua», come ha sottolineato Maurizio Lupi, ma di una soluzione ponte attenta ai nuclei più bisognosi, che consente di valutare caso per caso. Il giudice, su richiesta, potrà sospendere l’esecuzione di uno sfratto «fino al centoventesimo giorno dall’entrata in vigore della legge di conversione», per consentire il «passaggio da casa a casa»

SALVA-MINIMI IVA, STOP ANCHE AUMENTO CONTRIBUTI: tra le misure più attese, torna in vita il vecchio regime dei minimi Iva con tassazione agevolata al 5% - causa di un boom di richieste di partite Iva - che coesisterà per tutto il 2015 con il nuovo regime (al 15%).
Fermato per quest’anno anche l’aumento dei contributi per gli autonomi iscritti alla gestione separata Inps, che restano al 27% per poi salire gradualmente. Niente da fare per l’aumento dell’Iva sul pellet.

TORNANO GIUDICI DI PACE NEI PICCOLI COMUNI: fino al 30 luglio i sindaci, anche le unioni di Comuni, potranno chiedere la riapertura degli uffici soppressi per effetto del riordino. Slitta a fine anno il termine per completare l’unione dei Comuni

FARMACIE: slitta al 2017 la riforma dell’esame di abilitazione degli avvocati, mentre per due anni la titolarità delle farmacie si potrà ottenere con la sola iscrizione all’albo, salvo che per le 2.600 nuove sedi oggetto del concorso straordinario.


© RIPRODUZIONE RISERVATA