L’Italia sospende i voli con la Gran Bretagna  Fermi quelli programmati a Orio
Davanti allo scalo di Orio (Foto by Colleoni)

L’Italia sospende i voli con la Gran Bretagna
Fermi quelli programmati a Orio

L’Italia sospende fino al 6 gennaio i voli con il Regno Unito in seguito all’allarme per la nuova variante di coronavirus riscontrata nel paese. In Italia c’è già un caso.

«Ho firmato una nuova ordinanza che blocca i voli in partenza dalla Gran Bretagna e vieta l’ingresso in Italia di chi negli ultimi 14 giorni vi è transitato. Chiunque si trovi già in Italia, in provenienza da quel territorio, è tenuto a sottoporsi a tampone antigenico o molecolare contattando i dipartimenti di prevenzione. La variante del Covid, da poco scoperta a Londra, è preoccupante e dovrà essere approfondita dai nostri scienziati. Nel frattempo, scegliamo la strada della massima prudenza». Lo afferma il ministro della Salute, Roberto Speranza.

L’ordinanza di blocco dei voli dalla Gran Bretagna produce effetti dalla data di adozione, cioè oggi, fino al 6 gennaio 2021. Le persone che ora si trovano in Italia e che si trovano nei quattordici giorni antecedenti ad oggi in soggiorno o hanno transitato nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente l’avvenuto ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio e a sottoporsi a test tampone molecolare o antigenico. Fermi quindi anche i voli previsti da e per Orio al Serio. Domenica 20 dicembre erano due i voli in programma a Orio, Edimburgo e Londra, lunedì invece quattro, solo nella mattinata.

L’ordinanza del Ministero della Salute che sospende tutti i voli in partenza dalla Gran Bretagna diretti in Italia fino al 6 gennaio «è un provvedimento imposto dalla prudenza, per consentire agli scienziati di accertare la reale portata del pericolo della variante del Covid scoperta a Londra», ha affermato la ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli, spiegando su Facebook di aver dato «pertanto disposizione all’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile per la sua immediata applicazione, ed è già stato emesso l’avviso di interdizione del traffico aereo dal Regno Unito. Per chi si trova in Italia ed è rientrato dalla Gran Bretagna sono in vigore tutte le necessarie azioni di controllo e prevenzione sanitaria».

«Il Regno Unito ha lanciato l’allarme su una nuova forma di Covid che sarebbe il risultato di una mutazione del virus. Come Governo abbiamo il dovere di proteggere gli italiani, per questa ragione, dopo aver avvisato il Governo inglese, con il Ministero della Salute stiamo per firmare il provvedimento per sospendere i voli con la Gran Bretagna. La nostra priorità è tutelare l’Italia e i nostri connazionali», le parole pubblicate nel pomeriggio su Facebook dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

In Italia c’è già un soggetto positivo alla variante del virus. Il paziente, e il suo convivente rientrato negli ultimi giorni dal Regno Unito con un volo atterrato presso l’aeroporto di Fiumicino, sono in isolamento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA