Nubifragio anche all’aeroporto di Orio Qualche ritardo, ma scalo operativo
Una foto di stamattina, domenica 31 luglio

Nubifragio anche all’aeroporto di Orio
Qualche ritardo, ma scalo operativo

Il violento nubifragio che si è abbattuto sull’aeroporto di Bergamo a partire dalle ore 6 del mattino di domenica 31 luglio ha causato una serie di ritardi su alcuni dei primi voli in partenza, che sono stati contenuti mediamente in un massimo di 60 minuti.

Gli aeromobili che hanno ritardato il decollo sono stati quelli diretti a Madrid, Catania, Lamezia, Brindisi, Copenhagen, Colonia, Parigi Beauvais, Ibiza e un charter per Malaga e Palma di Maiorca. Dei voli in arrivo solo quello proveniente da Timisoara, operato da Wizz Air, è stato dirottato a Verona e poi riposizionato a Bergamo.

Tutti i voli sono stati garantiti e il quadro operativo si è normalizzato progressivamente, senza ulteriori ripercussioni. L’aerostazione è rimasta sempre accessibile, nonostante i disagi provocati dalla pioggia abbondante.

L’aggiornamento delle 12 dice che l’operatività all’aeroporto di Bergamo continua a essere regolare, pure in presenza di ritardi dovuti alla variabilità delle condizioni meteorologiche avverse su tutta l’area. Pienamente garantita l’accoglienza e l’assistenza ai passeggeri all’interno del terminal, dove alcuni servizi, non strettamente correlati all’attività operativa, potrebbero essere disponibili solo in modo parziale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA