Dalmine, ucciso  Franco Colleoni Era stato segretario della Lega
I carabinieri e l’ambulanza intervenuti in via Sertorio a Brembo di Dalmine (Foto by Cesni)

Dalmine, ucciso Franco Colleoni
Era stato segretario della Lega

L’uomo, 68 anni, era stato impegnato in politica, segretario provinciale della Lega dal 1999 al 2004 e consigliere provinciale. Il delitto si è consumato nella sua abitazione di via Sertorio nella mattinata di sabato 2 gennaio.

Omicidio la mattina del 2 gennaio a Brembo di Dalmine. Sul posto sono accorsi i carabinieri, la Polizia locale e due ambulanze del 118.

Franco Colleoni nel 2004, quando era segretario provinciale della Lega Nord

Franco Colleoni nel 2004, quando era segretario provinciale della Lega Nord
(Foto by Archivio)

L’allarme è scattato nella tarda mattinata. Il corpo di Franco Colleoni, 68 anni, è stato trovato con evidenti ferite alla testa nel cortile della sua abitazione in via Sertorio nei pressi del ristorante «Il Carroccio» che gestiva insieme alla famiglia.

Franco Colleoni era noto per il suo impegno politico tra gli anni ’90 e 2000 all’interno della Lega, partito di cui era stato anche segretario provinciale fino al 2004. In precedenza (dal 1995 al 1999) fu anche assessore nella Giunta del presidente della Provincia Giovanni Cappelluzzo.

Procedono nel massimo riserbo le indagini dei carabinieri della compagnia di Treviglio e del nucleo investigativo di Bergamo, coordinati dal pm Fabrizio Gaverini. Si indaga a 360 gradi, per il momento non viene esclusa nessuna ipotesi, compresa quella di un furto o di una rapina degenerati. Nel frattempo arriva il cordoglio del sindaco di Dalmine, Francesco Bramani: «Una preghiera per Franco Colleoni, ex segretario provinciale della Lega di Bergamo e assessore a Dalmine dal 1995 al 1999. Ricorderò per sempre le nostre belle chiacchierate e i nostri confronti costruttivi. Fai buon viaggio Franco», il messaggio scritto su Facebook dal primo cittadino. Anche il leader della Lega Matteo Salvini ricorda Colleoni: «Ricordo con stima e affetto Franco Colleoni: con lui ho condiviso anni di battaglie, di sconfitte e di vittorie. Ricordo i pranzi e le cene nel suo ristorante di Dalmine. Una preghiera per lui, condoglianze ai suoi cari».

Forze dell’ordine e soccorso sanitario in via Sertorio

Forze dell’ordine e soccorso sanitario in via Sertorio
(Foto by Cesni)

Via Sertorio transennata a Brembo di Dalmine

Via Sertorio transennata a Brembo di Dalmine
(Foto by Cesni)

I sigilli all’ingresso del «Carroccio»

I sigilli all’ingresso del «Carroccio»
(Foto by Cesni)


© RIPRODUZIONE RISERVATA