«Con la preghiera l’affetto agli anziani Domenica Messa dedicata ai ragazzi»
Il vescovo in preghiera nel giardino di una casa di riposo, la Fondazione Piccinelli di Scanzorosciate (foto Colleoni)

«Con la preghiera l’affetto agli anziani
Domenica Messa dedicata ai ragazzi»

Preghiamo per tutte le persone anziane. Per quelle che sono accolte nella Rsa Piccinelli di Scanzorosciate e in tutte le case di riposo. Con la preghiera esprimiamo a loro e agli anziani soli il nostro affetto». Lo ha detto il vescovo Francesco Beschi all’inizio del Rosario giovedì pomeriggio 23 aprile.

Alle 17.30 in diretta su Bergamo Tv e sul nostro sito, il vescovo di Bergamo ha recitato il Rosario all’aperto, nel parco della struttura davanti alla statua di Maria. «Preghiamo per tutte le persone anziane - ha detto -, per quelle che sono accolte nella Rsa Piccinelli di Scanzorosciate e in tutte le case di riposo. Con la preghiera esprimiamo a loro e agli anziani soli il nostro affetto».

«In questa pandemia gli anziani sono stati definiti come le prime vittime - ha spiegato -. La considerazione di vittima predestinata non rende giustizia di ciò che una persona rappresenta. L’anzianità pone in una condizione di fragilità dello salute e dello spirito, ma quanti anziani nei loro gesti semplici ci sono maestri».

Il vescovo durante il Rosario

Il vescovo durante il Rosario
(Foto by Colleoni)

Commuovente il momento in cui monsignor Beschi ha salutato gli anziani alle finestre di una delle palazzine, ospiti della struttura che hanno seguito la cerimonia dai balconi e dietro ai vetri. «Il Signore vi dia buona salute» ha detto il vescovo.

Poi un annuncio: «La Messa di domenica mattina sarà celebrata in modo particolare per i bambini e i ragazzi» ha detto e ha aggiunto: «Gli anziani possano lasciare in eredità a figli e nipoti ciò che conta nella vita, un futuro che abbia il sapore della speranza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA