Usura, processo a Gianpaolo Bellavita L’ex-assessore assolto in primo grado
Il tribunale di Bergamo

Usura, processo a Gianpaolo Bellavita
L’ex-assessore assolto in primo grado

Il Pm aveva chiesto tre anni. Il giudice ha assolto anche la sorella Stefania e l’altro imputato Lorenzo Sporchia.

Gianpaolo Bellavita, commercialista di Martinengo ed ex assessore provinciale (difeso dall’avvocato Benedetto Maria Bonomo) è stato assolto in primo grado dal collegio presieduto da Antonella Bertoja nel processo dov’è imputato per usura. Il Pubblico Ministero aveva chiesto per lui una pena di 3 anni, la stessa richiesta era stata avanzata per la sorella di Bellavita, Stefania (in cella dopo una condanna definitiva), e per il ragioniere, Lorenzo Sporchia, 67 anni, di Martinengo. La prima difesa dall’avvocato Enrico Mastropietro e il secondo da Paolo Casetta.

Su Gianpaolo Bellavita pende un cumulo pene per condanne definitive a 10 anni e 11 mesi ma è latitante in Romania dove era a processo per una vicenda di documenti falsi.


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 9 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA