Venerdì 13 Giugno 2014

Alfa Romeo «Quadrifoglio Verde»

Il mito ruggisce sulla strada

L’Alfa Romeo MiTo Quadrifoglio verde

Presentate in anteprima mondiale al Salone di Ginevra 2014, parte in Italia – e progressivamente negli altri Paesi europei – la commercializzazione delle nuove Alfa Romeo Giulietta «Quadrifoglio Verde» 1.750 Turbo benzina da 240 CV TCT e Alfa Romeo MiTo «Quadrifoglio Verde» 1.4 Multiair Turbobenzina da 170 CV TCT.

Si completa così il rinnovamento della gamma 2014 dei due modelli con l’intenzione di continuare a presidiare i rispettivi segmenti con la loro sintesi di stile essenziale, motori compatti e potenti, giusto rapporto peso-potenza e contenuti tecnici «made in Alfa Romeo» votati al piacere di guida.

In particolare, le nuove Quadrifoglio Verde sono in sintonia con l’affascinante Alfa Romeo 4C, l’icona moderna del marchio che rappresenta l’essenza della sportività insita nel «Dna Alfa Romeo»: ottime prestazioni ed eccellenza tecnica finalizzata al massimo del piacere di guida combinate con uno stile tutto italiano. Allo stesso tempo, le due nuove vetture rendono omaggio all’epica storia del “Quadrifoglio Verde”, il simbolo che dal 1923 identifica le più performanti realizzazioni firmate Alfa Romeo, non solo quelle impegnate sui circuiti da gara di tutto il mondo, ma anche alcune versioni speciali di produzione.

La prima vettura Alfa Romeo a essere ornata con il quadrifoglio verde fu la «RL» di Ugo Sivocci che vinse la XIV edizione della Targa Florio nel 1923. Da allora tutte le Alfa da competizione furono contraddistinte da questo emblema portafortuna noto in tutto il mondo, lo stesso che a partire dagli anni Sessanta caratterizzò alcune Alfa Romeo di normale produzione.

Le due nuove versioni «Quadrifoglio Verde» di MiTo e Giulietta, quindi, s’inseriscono nella tradizione delle migliori Alfa Romeo raccogliendone l’eredità in termini di performance dinamiche, senza scendere a compromessi con l’efficienza, il rispetto ambientale e la comodità nell’uso quotidiano. Del resto, da oltre un secolo le Alfa Romeo sono dedicate a coloro che da una vettura si aspettano una risposta che supera il concetto di «utile mezzo di trasporto» per sconfinare in quello delle più autentiche «emozion».

Daniele Vaninetti

© riproduzione riservata