Per la prima Bmw M3 Touring ordini aperti da settembre

Auto Bmw M GmbH aggiunge una nuova variante di carrozzeria alla sua gamma di modelli ad alte prestazioni della classe media premium. La prima M3 Touring, presentata in anteprima mondiale al Goodwood Festival of Speed, sarà ordinabile da settembre 2022, prima del lancio sul mercato che avverrà con l’inizio della produzione a novembre.

Per la prima Bmw M3 Touring ordini aperti da settembre

Le superfici pulite e le linee scattanti segnalano il potenziale prestazionale della vettura, così come gli spunti delle linee specifiche M, che tengono conto dei requisiti funzionali del percorso dell’aria di raffreddamento e dell’equilibrio aerodinamico. Tra questi spiccano la griglia a doppio rene senza cornice e disposta verticalmente, le grandi prese d’aria laterali, i passaruota scolpiti e le minigonne laterali estese che, insieme alle parti di fissaggio delle grembialature anteriori e posteriori, formano una fascia nera lucida intorno all’intera vettura. Altre caratteristiche distintive sono le branchie M nei pannelli laterali anteriori e i terminali di scarico integrati nella grembialatura posteriore a sinistra e a destra. Qualunque sia il colore scelto dal cliente, il tetto della M3 Toring è rifinito di serie in nero lucido. Le barre di serie e il deflettore Gurney specifico per il modello sullo spoiler sono verniciati nella stessa tonalità. Come optional, il tetto può essere rifinito anche in tinta con la carrozzeria.

Motore sei cilindri

La versione del motore a sei cilindri in linea con tecnologia M TwinPower Turbo sviluppata per i modelli Competition della gamma M3/M4 produce una potenza massima di 375 kW/510 CV e una coppia che arriva a 650 Nm. Il sei cilindri in linea da 3,0 litri costituisce la base per l’unità della M4 GT3 per le gare di endurance. Il propulsore è abbinato al cambio M Steptronic a otto rapporti con Drivelogic, che offre tre programmi di marcia e può essere azionato tramite i comandi sul volante. La potenza del motore viene convogliata su strada attraverso il sistema di trazione integrale M xDrive, che si abbina al differenziale attivo M sull’asse posteriore. L’accelerazione da 0 a 100 km/h (62 mph) richiede 3,6 secondi e lo sprint da 0 a 200 km/h (124 mph) richiede solo 12,9 secondi. L’opzione M Driver’s Package aumenta la velocità massima limitata elettronicamente da 250 km/h (155 mph) a 280 km/h (174 mph).

Equilibrio tra sportività e confort

La tecnologia del telaio, messa a punto sia per il profilo prestazionale del propulsore sia nello specifico proprio per la Touring, crea un equilibrio tra prestazioni sportive e confort di guida nell’uso quotidiano e nei viaggi a lunga percorrenza. La messa a punto è stata effettuata nell’ambito di test intensivi su circuiti di gara, strade di campagna e percorsi urbani. L’elevata rigidità torsionale della struttura della carrozzeria e dei supporti del telaio conferisce all’auto una dinamica ancora maggiore, ulteriormente rafforzata da elementi specifici per il modello nella sezione del sottoscocca e nel vano di carico. L’asse anteriore a doppio snodo e quello posteriore a cinque bracci hanno una cinematica specifica M e combinano un design leggero con una rigidità elevata. Le sospensioni adattive M con ammortizzatori a controllo elettronico e lo sterzo Servotronic a rapporto variabile sono di serie. L’impianto frenante integrato offre due impostazioni per la sensibilità del pedale. In alternativa all’impianto frenante M Compound di serie, è possibile ordinare i freni carboceramici opzionali. Nel frattempo, i cerchi in lega leggera M forgiati da 19 pollici (anteriori) e 20 pollici (posteriori) sono montati di serie e possono essere richiesti con pneumatici da pista come optional. Il sistema Dsc comprende la limitazione dello slittamento delle ruote integrata nella centralina del motore. Oltre all’M Dynamic Mode è disponibile anche la funzione Traction Control. Nella modalità 2WD del sistema M xDrive il guidatore può regolare le soglie di intervento per la limitazione dello slittamento delle ruote in dieci fasi.

Curved Display e vano posteriore versatile

Il Curved Display sarà montato di serie sulla M3 Touring fin dal lancio. Il gruppo di schermi completamente digitali è composto da un display informativo da 12,3 pollici e da un display di controllo con una diagonale di 14,9 pollici. Il display informativo dietro il volante presenta tutte le informazioni rilevanti per la guida con una nuova grafica e con uno stile specifico. Nella schermata iniziale di controllo possono essere visualizzati widget dettagliati con informazioni sull’assetto dell’auto e sulle condizioni degli pneumatici. I sedili regolabili elettricamente in memory con riscaldamento e le finiture in pelle Merino sono di serie. La zona posteriore è dotata di tre sedute con lo schienale che può essere suddiviso 40 : 20 : 40. Abbattendo le singole sezioni dei sedili o tutti contemporaneamente, è possibile ampliare la capacità di carico dell’auto da 500 litri a un massimo di 1.510 litri, a seconda delle esigenze. Il portellone posteriore ad apertura automatica e il lunotto ad apertura separata sono entrambi di serie. Un vano portaoggetti sotto il fondo del bagagliaio offre spazio per la copertura del bagagliaio e la rete divisoria del bagagliaio.

Sistemi di sicurezza

Tra le caratteristiche che migliorano il comfort della Touring ci sono il climatizzatore automatico a tre zone, il Live Cockpit Plus con il sistema di navigazione Bmw Maps, l’illuminazione ambientale, il sistema di altoparlanti hi-fi e il pacchetto di specchietti retrovisori interni ed esterni. I clienti possono anche beneficiare di sistemi di guida e parcheggio automatizzati. Spiccano l’avviso di collisione anteriore, il display dei limiti di velocità con indicatore di divieto di sorpasso, l’avviso di superamento della linea di carreggiata e il Park Distance Control. Tra le opzioni vi sono il Driving Assistant Professional con assistente allo sterzo e al controllo della corsia, l’Active Cruise Control con funzione Stop&Go, il rilevamento dei semafori e l’Active Navigation, oltre al Parking Assistant con assistente alla retromarcia. Il sistema operativo specifico M comprende il pulsante Setup, che consente di accedere direttamente alle opzioni di impostazione di motore, telaio, sterzo, impianto frenante e M xDrive. È possibile memorizzare e richiamare due impostazioni generali del veicolo. Oltre all’M Traction Control, l’M Drive Professional, anch’esso di serie, contiene anche l’M Drift Analyser e l’M Laptimer. Il pulsante M Mode sulla console centrale può essere utilizzato per regolare le risposte dei sistemi di assistenza alla guida e i contenuti visualizzati sul display informativo e sull’Head-Up Display. I conducenti possono anche scegliere tra le impostazioni Road, Sport e Track. Un sistema di antenna compatibile con il 5G garantisce una connettività ottimizzata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA