Mercoledì 06 Gennaio 2010

Le pagelle dei nerazzurri

Coppola 6: Tre buoni interventi per evitare altri gol ai nerazzurri. Qualche responsabilità sulla prima rete incassata ma attribuiamo pure tanti meriti a Quagliarella, abbonato agli eurogol
Garics 5: Coinvolto anche l’ austroungarico negli scompensi della difesa atalantina. Aggravante, per di più, contro la sua ex squadra, le mancate discese sulla fascia.
Bianco 4: Prestazione decisamente negativa considerando, tra le altre cose, una preoccupante insicurezza lungo l’ arco della partita. Manfredini sv: Più sfortunato di così! E’ rimasto, infatti, sul terreno di gioco soltanto nei venti minuti iniziali, poi, l’ ennesimo infortunio. E per l’ Atalanta perdere, in una gara tanto importante, una pedina del suo valore può essere di fondamentale importanza.
Peluso 5: Siamo generosi solo perché ha avuto il compito di sostituire, per di più in corsa un giocatore del calibro di Manfredini
Bellini 6: Si è salvato dal marasma generale in virtù del consueto impegno agonistico. In altre parole è sempre l’ ultimo ad arrendersi.
Ceravolo 5: Apprezzabili alcune sue sgroppate dal centrocampo in su nella fa iniziale del match. Poi, però, si è gradualmente spento
De Ascentis 6: Sicuramente non tra i peggiori ma nulla di trascendentale. Quanto meno è riuscito a giocare un buon numero di palloni anche se dal punto di vista della qualità ce ne corre
Guarente 5: Continua a deludere specie se si ricorda il brillante giocatore delle gestioni-Del Neri. Ha vuto, nel finale, una ghiotta occasione per ridurre lo svantaggio ma non ne ha saputo approfittare
Padoin 5: Meno appariscente del solito. Ammonito dall’ arbitro salterà, purtroppo, la prossima sfida di domenica a Palermo
Acquafresca 5: Avrebbe meritato una votazione ancora peggiore se non si fosse messo in luce in un paio di spunti in area di rigore senza però saperli concretizzare
Tiribocchi 5: L’ animus pugnandi non gli difetta mai e, coi tempi che corrono, è già qualcosa. Ma all’ atto pratico niente di positivo
Doni 6: Sufficienza rosicata che equivale ad un doveroso incoraggiamento. Schierato al ventiduesimo minuto della ripresa al posto di Acquafresca, ha messo in campo un mare di generosità
Valdes 5: Subentrato a Garics alla metà del secondo tempo ha tentato, con scarso esito, di mettere in difficoltà il reparto arretrato partenopeo con un paio di serpentine
A.Z.

e.roncalli

© riproduzione riservata