Domenica 10 Gennaio 2010

Il commento, prova soddisfacente
aspettando l'arrivo di Lino Mutti

Questa Atalanta targata Valter Bonacina rischia di compromettere l'ennesima serata in casa Ruggeri? Difficile, del resto, levarsi dagli occhi l'Atalanta ben organizzata, equilibrata e combattiva nei singoli vista a Palermo e scartare del tutto il suo giovane e promettente allenatore della squadra Primavera.

In Sicilia i nerazzurri avrebbero meritato il pareggio, sfuggito per un rigore tra l'altro non limpido se non agli occhi di un arbitro, che , vedi anche l'espulsione di Garics, non ci ha certo dato una mano. Se confrontiamo la squadra del giorno dell' Epifania, in casa con il Napoli, allo stadio palermitano si è assistito ad una metamorfosi sia sotto l' aspetto tecnico-tattico e quello della personalità.

I giocatori frastornati con il Napoli non saranno diventati dei fenomeni ma hanno dimostrato all'unanimità di valere la categoria di appartenenza. Il risultato, poi, è una variabile sempre imprevedibile e sostanzialmente non ha portato sollievo alla classifica e ciò deve preoccupare perché nel calcio i complimentoi fanno sì piacere ma non punti.

Ci sono ancora 19 partite per rifarsi e 3 punti di distacco dal bagnasciuga della salvezza ma bisognerà dare concretezza ai non pochi elogi ricevuti fin da domenica con la Lazio tra le mura amiche. Questo sarà il primo imput che la società lancerà al nuovo mister, un … certo Mutti atteso, peraltro, invano da alcuni in tribuna a Palermo.

Certamente era casa a vedersi la partita con una mano sul telecomando e l'altra sul telefonino aspettando la fatidica conferma. Sino a stasera la società non ha diramato, al riguardo, nessun comunicato: si andrà, così, quasi sicuramente a lunedì 11 gennaio anche perché la comitiva nerazzurra, il presidente Alessandro Ruggeri, la sorella Francesca e il responsabile dell'area tecnica Carlo Osti compresi, è salita e scesa dagli aerei per rientrare a notte inoltrata a Bergamo.

Dopodichè via libera al momento in cui si stabiliranno tempi e modalità per l'annuncio ufficiale e la successiva presentazione del nuovo mister ai rappresentanti della stampa. Sarà, come proprio sembra, Lino Mutti anche se, è cosa risaputa, il calcio più di una volta ci ha riservato sorprese altamente clamorose.

Arturo Zambaldo

r.clemente

© riproduzione riservata