Domenica 24 Gennaio 2010

Basket: Comark Treviglio ok
Suo il derby contro Brescia

BRESCIA-COMARK 70-76
BRESCIA: Rezzano 16, Musso 19, Rossetti, Crow 20, Maggio 2, Baiocco 4, D.Marelli, S.Marelli, Verri, Quadroni 9.
COMARK: Moruzzi 10, Reati 5, De Martini 7, Minessi 24, Zanella 13, De Min, Da Ros 11, Degli Agosti 6, Tomasini, Milani.

Derby lombardo vinto dalla Comark sul Brescia. Una vittoria, quella dei trevigliesi, meritata visto che dopo l’intervallo è sempre stata la Comark a condurre nel punteggio. Il massimo vantaggio per il team di coach Simone Morandi è stato registrato al 2’ dell’ultima frazione (55-66).

Successivamente c’è stato un ritorno dei padroni di casa che a tre minuti dalla fine si sono portati sul 63-67. Brava, comunque, è stata la Comark a non disunirsi e, in virtù soprattutto di una attenta e spigolosa difesa, è così riuscita a conquistare il prezioso successo. Questi i parziali: primo tempo 27-23 per i locali; secondo 41-40; terzo 53-59; quarto 70-76.

Miglior giocatore in assoluto del match, la guardia orobica Minessi (24 i punti totalizzati), praticamente immarcabile per la sua straordinaria precisione al tiro sia dalla media, sia dalla grande distanza. Nelle file della Comark sono inoltre emersi i lunghi Zanella e De Ros. Sotto tono capitan Reati e De Min, quest’ultimo in condizione di forma precaria da circa un paio di mesi. Del Brescia buone le prestazioni individuali di Crow, Rezzano e Musso.

Comark che è apparsa adeguatamente concentrata e determinata sin dalle battute iniziali. Azzeccati i cambi effettuati dall’allenatore, soprattutto quelli nei momenti decisivi di una partita giocata ad alti livelli agonistici da entrambe le contendenti.

Al termine dell’incontro Morandi ha parlato di «squadra andata sul parquet motivata al massimo anche pensando alla sfortunata sconfitta subita due domeniche or sono al PalaFacchetti, contro la titolata Fortitudo Bologna». Prossimo appuntamento di primo piano visto che il calendario spedirà a Treviglio il Forlì, seconda forza del campionato di serie A dilettanti.
 A. Z.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata