Giovedì 04 Febbraio 2010

Casms: Catania-Atalanta vietata
per i sostenitori bergamaschi

Catania-Atalanta senza tifosi atalantini, a Napoli invece andranno soltanto gli interisti titolari della «tessera del tifoso»: è quanto deciso dal Comitato analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive (Casms), riunitosi giovedì 4 febbraio in merito agli incontri con profili di rischio individuati dall'Osservatorio.

In apertura dei lavori il presidente del Casms ha voluto esprimere un sentito e commosso ricordo dell'ispettore Filippo Raciti a tre anni dalla sua tragica morte avvenuta nel corso dei gravissimi incidenti di Catania-Palermo. Via libera al San Paolo, quindi, ai tifosi interisti «fidelizzati», in occasione della gara del prossimo 14 febbraio (ore 20.45): un solo tagliando per ciascun ospite titolare della «tessera del tifoso» rilasciata dal club nerazzurro. La vendita dei biglietti per gli altri settori dello stadio San Paolo sarà, invece, consentita solo nella regione Campania, nella quantità di un tagliando per spettatore, con incedibilità dello stesso.

Niente supporters dell'Atalanta invece a Catania: il Casms ha infatti determinato la chiusura del settore ospiti e la vendita dei tagliandi degli altri settori dello stadio esclusivamente ai residenti nella regione Sicilia, nella quantità di un biglietto a spettatore. I biglietti saranno incedibili e ne sarà vietata la vendita attraverso i circuiti telematici.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata