Giovedì 11 Febbraio 2010

Amoruso: «I gol? Spero presto
A Catania ci vorrà tanta grinta»

Da Nicola Amoruso, da un paio di settimane a disposizione di Lino Mutti, i supporter nerazzurri si attendono i gol-salvezza. Richiesta più che legittima visto che, nella sua lunga carriera, il trentacinquenne attaccante si è sempre distinto nel ruolo di bomber superando i 100 gol in serie A.

«Spero che arrivi presto - ha commentato - il momento in cui potrò esultare per la prima rete con la maglia dell' Atalanta. Ma la cosa principale è che la squadra nerazzurra conquisti la permanenza in serie A». Gol rimandato a domenica 14 febbraio, a Catania? «Me lo auguro, ma ribadisco che dovremo armarci di grandissima concentrazione e grinta per rientrare a Bergamo con punti preziosi, anche perché dovremo affrontare una nostra diretta concorrente».

Sempre sulla partita in Sicilia, Amoruso ha precisato: «Per noi si tratterà di un passaggio chiave. Avendo vinto con il Bari sarebbe, infatti, opportuno dare continuità ai risultati positivi. Anche se non reputo decisiva questa trasferta la ritengo molto importante per moltissimi aspetti, da quelli pratici a quelli psicologici».

Sul Catania ha detto: «Ho incontrato di recente il Catania quando ero al Parma e ne ho tratto una buona impressione. È un complesso straordinariamente grintoso, pronto a sfruttare il minimo errore degli avversari. Inoltre è risaputo che, giocando tra le mura amiche, i siciliani sono portati ad aumentare l'intensità delle loro azioni, mettendo così in ulteriore difficoltà chi si trova di fronte. L'arrivo di Mihajlovic li ha ulteriormente motivati. E come se ciò non bastasse, da qualche tempo i siciliani vantano una forma ottimale: ne sa qualcosa la Lazio, superata proprio domenica scorsa a Roma».
 A. Z.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata