Lunedì 12 Aprile 2010

Enduro: Albergoni fa il bis in E3
Due terzi posti al debutto iridato

Rivincite e conferme a Valverde del Camino, ad ovest di Siviglia, nella seconda giornata di gara del Gp di Spagna, prova d'apertura del campionato mondiale di enduro. A ripetersi rispetto a sabato è stato l'asso inglese dell'isola di Man David Knight, tornato alla Ktm (col Team Farioli della Celadina) dopo un inizio di 2009 da dimenticare col team Bmw e una seconda parte di stagione da privato con la Kawasaki.

Nella classe E3 ha nuovamente preceduto, e di parecchio (oltre un minuto, dopo la disputa di 15 speciali cronometrate), il francese della Gas Gas Christophe Nambotin e il campione bergamasco Simone Albergoni (Ktm Factory-Fiamme Oro), il quale inizia così il suo campionato salendo due volte sul podio, non male alla prima stagione nella massima cilindrata dopo tanti anni trascorsi nella E1.

Alle spalle di questi magnifici tre il polacco Oblucki (Husqvarna), il coriaceo bresciano Botturi (Husaberg Iron Team) e il vertovese Mirko Gritti (Beta Team Boano), ben ripresosi dopo il ritiro nel primo giorno. Prova da gambero, invece, per Andrea Belotti, sceso al 14° posto.

Ed eccoci alle rivincite. Le hanno firmate il francese Johnny Aubert nella E1, lo spagnolo Ivan Cervantes nella E2 e lo spagnolo Lorenzo Santolino tra i giovani nella Junior under 23, tutti su Ktm, con la marca austriaca che ha così conquistato il primo poker stagionale. Aubert si è rifatto nei confronti di Antoine Meo (Husqvarna) e di Cristobal Guerrero (Yamaha), Cervantes ha pareggiato i conti contro l'altro iridato 2009 Mika Ahola (Honda Hm Zanardo), che sabato l'aveva battuto, mentre terzo ha concluso Thain (Tm). Nella E1 miglior azzurro il friulano Maurizio Micheluz, solo 11°, tra i ritirati Remes e Mossini.

Nella E2 ancora quinto posto per l'orobico Thomas Oldrati (Ktm Factory-Fiamme Oro), stavolta davanti a lui ha chiuso Salminen (Bmw). Sesto Balletti e ottavo Dini. Santolino è prevalso sul connazionale Victor Guerrero, discreto 5° posto per il pescarese D'Ambrosio (Husaberg Iron Team). Sempre nella penisola iberica si correrà anche la seconda prova del campionato, il Gp del Portogallo. Terza prova il Gp d'Italia, a Lovere, il 22 e 23 maggio (si tratta della 41ª edizione della Valli Bergamasche, in cabina di regia il Moto Club Bergamo).
 Danilo Sechi

m.sanfilippo

© riproduzione riservata