Domenica 18 Aprile 2010

Coppa Italia: Foppa ko in finale
al tie break contro Villa Cortese

FOPPAPEDRETTI-VILLA CORTESE 2-3
Parziali: 23-25, 22-25, 25-23, 25-17, 13-15.
FOPPAPEDRETTI: Ortolani 9, Fanzini n.e., Serena, Gujska n.e., Carrara (L) n.e., Furst 15, Merlo (L), L. Bosetti 9, Piccinini 20, Arrighetti 10, Lo Bianco 3, Del Core 23, Zambelli n.e. All. Micelli.
VILLA CORTESE: Anzanello 18, Nicora, Berg 1, Lanzini (L) n.e., Pinese, Hasalikova, Secolo 8, Cardullo (L), Luciani, Aguero 35, Cruz 11, C. Bosetti n.e., Durisic 9. All. Abbondanza.
Arbitri: Sobrero (Carcare, Sv) e Padoan (Chioggia, Ve).
Note: durata set 30', 27', 29', 24', 18'. Battute vincenti: Villa Cortese 0; Bergamo 3. Battute sbagliate: Villa Cortese 7; Bergamo 6. Muri: Villa Cortese 12; Bergamo 15. Spettatori 4.550

Un match stellare, una finale strepitosa, cinque set da applausi riempiti da azioni infinite e spettacolari. Una Foppapedretti che ci ha messo ancora una volta il cuore ma ha dovuto cedere la Coppa Italia a Villa Cortese, trascinata da una Aguero mai doma. Una sfida, quella andata in scena a Rimini per la trentaduesima edizione della Coppa Italia, da lasciare senza fiato, con le rossoblù, in campo con il sestetto titolare che aveva conquistato sabato la finale, partite forte nel primo set, sempre avanti fino a farsi recuperare al 22-22 e farsi sorpassare cedendo il primo vantaggio a Villa Cortese, in campo con Berg, Anzanello, Secolo, Aguero, Cruz, Durisic e il libero Cardullo.

E con la stessa intensità iniziale è continuato l'incontro, con Piccinini, Ortolani e Del Core a rispondere ad Aguero e Cruz, con attacchi infuocati e difese mozzafi ato su entrambi i fronti, con la Foppapedretti a cercare di riportarsi subito in parità, lottando su ogni palla e cedendo il secondo set solo nel finale.

Nel corso del terzo parziale Micelli ha giocato la carta Bosetti e, quando Villa Cortese sembrava a un passo dal chiudere il match, il muro di Furst si è fatto granitico e, dopo aver rischiato nuovamente, facendosi annullare tre set ball, le rossoblù hanno strappato il parziale con l'attacco di Del Core.

Quarto set di nuovo all'attacco con le centrali bergamasche irrefrenabili e decise a trascinare la Foppapedretti al tie break e a giocarsi il tutto per tutto. E così è stato, ma la vittoria finale è finita di un soffio nelle mani di Carnaghi Villa Cortese. È sfumata così sul filo di lana la doppietta Champions League-Coppa Italia per la Foppapedretti.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata