Sabato 24 Aprile 2010

Calcio dilettanti: tempo di verdetti
Il Lurano domenica può brindare

Cresce la tensione per i risultati finali del calcio provinciale: l'ultimo weekend di aprile potrebbe essere decisivo per qualcuno. In Prima categoria girone D il Lurano (64) potrà festeggiare la promozione con due domeniche d'anticipo. La squadra di mister Passera dovrà battere la Brignanese (44) e sperare in un passo falso del Caprino (58), impegnato con il Mozzo (14): per la capolista c'è la possibilità di chiudere i conti o rinviare i festeggiamenti ai restanti match ball.

Anche nel girone cittadino di Terza categoria (F) potrebbe arrivare il verdetto finale: l'Interseriatese (47), che vanta sei punti di vantaggio sull'Imiberg, potrebbe laurearsi campione. Per farlo dovrà battere l'Ordival (34) e sperare che i rivali, impegnati contro il Comonte (30), non facciano altrettanto.

Mancano invece solo 180 minuti per vedere conclusi i campionati d'Eccellenza. Nel girone B una vittoria contro la Giana (53) regalerebbe al Mapello (62) la sicurezza di mantenere un vantaggio di 10 punti dal Merate (52), quinto in classifica, che permetterebbe a Pellegris e compagni di saltare il primo turno dei playoff. Per le altre bergamasche il campionato può considerarsi virtualmente chiuso: occhi puntati però su Villa d'Almè (37)-Voluntas Osio (43), derby senza interessi di classifica, ma sfida degna di nota.

Nel girone C il match clou sarà Ghisalbese (46)-Aurora Seriate (56): per i locali una piccola speranza di poter ancora lottare per i playoff, per la squadra di Oldoni la necessità di mantenere il secondo posto. Il Sarnico (48) andrà invece a far visita alla Rudianese (63), fresca di successo finale, che potrà scendere in campo senza motivazioni: per gli uomini di Maffioletti la possibilità quindi di conquistare tre punti fondamentali per i playoff. In zona salvezza lo Scanzorosciate (30) riceverà il quotato Castegnato (54): al team giallorosso non resterà che vincere per evitare la retrocessione diretta.

La volata finale più avvincente resta quella della Promozione. Nel girone C il Curno (55), a 270 minuti dalla fine, proverà a compiere un altro passo avanti verso la promozione. L'ospite di giornata sarà la Pro Lissone (35), reduce da un ottimo momento, ma quasi salva e quindi senza grosse pretese. Il Lemine (32) potrebbe dare una mano alla capolista. Gli uomini di Ottolenghi, reduci da due sconfitte consecutive, se la vedranno in casa contro il Biassono (52), seconda della classe, appaiata al Brugherio. In zona salvezza, oltre al Lemine, troviamo invischiata anche la Pontirolese (29), che non vince da ben sette partite: contro il fanalino Cusano (8) già retrocesso ci vuole una vittoria per invertire il trend.

Sarà una domenica interessante nelle zone alte della graduatoria anche nel girone D. Il San Paolo d'Argon (51) dovrà battere la Sebinia (32) in trasferta prima di sperare nel risultato negativo della capolista: i padroni di casa sono reduci da un importante successo nello scontro salvezza con la VeVer (30) e si presentano alla sfida con i gialloblù senza l'acqua alla gola. La capolista Vallecamonica (55) sarà invece attesa dal derby con il Concesio (44), quarto in graduatoria: il pronostico è incertissimo. In lotta per un posto playoff troviamo Mornico (42) e Stezzanese (41): entrambe giocheranno in trasferta contro squadre vicine al raggiungimento del loro obiettivo, il terzo posto per l'Arcene (48) e la salvezza per il Trealbe (34). Nelle zone calde della classifica occhi puntati su Franciacorta (27)-Forza e Costanza (29) e Romanese (26)-VeVer (30): chi perde è nei guai.
 Simone Masper

m.sanfilippo

© riproduzione riservata