Giovedì 24 Giugno 2010

Colantuono chiede scusa ai tifosi
Ascolta l'intervista al tecnico

«Chiedo scusa a quei tifosi che hanno giudicato il mio comportamente poco corretto quando ho lasciato l'ultima volta l'Atalanta. Le cose comunque non sono andate esattamente come è stato detto e avrà occasione di chiarire anche questo». Stefano Colantuono è sincero e ha gran voglia di mettere da parte ogni polemica e ripartire per raggiungere l'obiettivo della promozione in serie A.

Raggiunto al telefono, il nuovo allenatore dei nerazzurri parla a ruota libera dela sua voglia di rivincita, della nuova società, del presidente Percassi («mi ha dato forti stimoli». Uno sguardo anche al calciomercato: «Dopo la cessione di Guarente, l'idea è di confermare in blocco la squadra e al massimo potrà andar via un altro pezzo importante, non di più».

A proposito di Bianchi, Colantuono spegne ogni speranza: «Ormai è a Torino e lì rimarrà». Infine non ha mancato di dare un saluto e un ringraziamento alla famiglia Ruggeri che lo vollero alla guida dell'Atalanta. «Bergamo è casa mia - ha chiosato Colantuono -  qui ho trascorso due anni splendidi».

e.roncalli

© riproduzione riservata