Giovedì 08 Luglio 2010

Ardemagni firma, incontro col Tir
Se va via c'è ipotesi Antenucci

Ardemagni arriva, Valdes saluta e negli specchietti del Tir s'intravede Antenucci. Non è stata certo una giornata vacanziera per il mercato dell'Atalanta. Definiti gli ultimi dettagli per l'arrivo a Bergamo dell'ex centravanti del Cittadella che probabilmente già questa mattina, a Zingonia, metterà la firma su un quadriennale da circa 300 mila euro a stagione.

Ai veneti 4 milioni (1,5 andranno alla Triestina) più Gasparetto e Gabbiadini, entrambi in prestito con diritto di riscatto. Fine della telenovela: in nerazzurro approda un bomber di 23 anni che, grazie alle 22 reti realizzate nell'ultimo torneo di B, è lecito considerare di grande prospettiva.

Se a affiancarlo sarà o meno Simone Tiribocchi, lo si saprà in giornata, dopo l'incontro del club con il suo agente De Giorgis. Dopo aver risposto picche alla voce adeguamento, la società ha proposto al Tir un contratto con premi relativi a bonus come gol realizzati e promozione in serie A.

Intorno alla sua permanenza regna un certo ottimismo, ma non sono esclusi colpi di scena: in caso di strappo, via all'operazione cessione, con l'impressione che fra Cesena, Chievo e Cluji, la vera favorita sia quella che porti per prima i 2,7 milioni di euro che erano stati sborsato un anno fa per acquistarlo dal Lecce.

L'alternativa? Non è un caso che si scaldi la pista che porta Mirko Antenucci ('84, seconda punta), l'ultima stagione a Ascoli (24 gol in 40 partite) ma cartellino di proprietà del Catania. In rotta di collisione con il club catanese (ora guadagna 150 mila euro, ne chiede il doppio) sta vivendo la prima parte di ritiro da separato in casa, e ieri ha spalancato la porta all'Atalanta: «C'è un interessamento del club nerazzurro, e a Bergamo verrei di corsa, rinunciando anche alla serie A».

Più che alla voce ingaggio, le difficoltà, sembrano a quella cartellino: il Catania non scende dai quattro milioni e tratta solo una cessione a titolo definitivo. L'Atalanta, per adesso, proppone un prestito con diritto di riscatto.

È già stato spedito il fax che formalizzerà il passaggio dell'esterno cileno al club portoghese: accordo attorno ai 3,5 milioni di euro, il giocatore firmerà un triennale da 600 mila euro circa, dopo essersi decurtato parte dell'ingaggio per venire incontro al gap fra domanda e offerta.

Il denaro fresco in cassa, darà un ulteriore accelerata all'approdo a Bergamo di Leonardo Pettinari, che a questo punto diviene prioritario per completare il pacchetto degli esterni di centrocampo. Nota bene: a parte gli 8 gol realizzati in 37 partite, l'esterno mancino, lo scorso torneo è stato determinante nell'esplosione di Ardemagni sfornando per il compagno una mezza dozzina di assist.

Tra oggi e domani, i giocatori, faranno rientro dalle vacanze per sottoporsi a visite mediche e test isocinetici al centro medico Igea e al Don Orione. Stamane sarà la volta di Kone, Defendi, Bonaventura, Marconi, Rossi, Sportiello, Ceravolo, Tiboni, Consigli e Radovanovic. Domani, invece, quella di Doni, Padoin, Capelli, Ferreira Pinto, Talamonti, Garics, Bianco, Bellini, Amoruso, Manfredini, Peluso, Tiribocchi e Basha.

La squadra al gran completo partirà domenica nel pomeriggio di domenica per il ritiro di Rovetta. Assente giustificato Edgar Barreto, di rientro dal Mondiale sudafricano, che si aggregherà alla banda Colantuono dal 16 luglio in avanti.
 Luca Persico

m.sanfilippo

© riproduzione riservata