Lunedì 12 Luglio 2010

Coppa del mondo alla Spagna
Decide il gol di Iniesta al 116'

OLANDA-SPAGNA 0-1
RETE: 11' sts Iniesta.
OLANDA (4-2-3-1): Stekelenburg 7; Van der Wiel 6.5, Heitinga 7, Mathijsen 6.5, Van Bronckhorst 6.5 (15' pts Braafheid sv); Van Bommel 5, De Jong 5 (9' pts Van der Vaart sv); Robben 5.5, Sneijder 6.5, Kuyt 5.5 (26' st Elia 5.5); Van Persie 5.5. In panchina: Vorm, Boschker, Boulahrouz, Ooijer, De Zeeuw, Schaars, Babel, Afellay, Huntelaar. All. Van Marwijk 6.
SPAGNA (4-2-3-1): Casillas 7; Sergio Ramos 7, Piquè 6, Puyol 5.5, Capdevila 6; Busquets 5.5, Xabi Alonso 6 (42' st Fabregas 6); Pedro 5.5 (15' st Navas 6.5), Xavi 6, Iniesta 7.5; Villa 5.5 (1' sts Torres sv) In panchina: Valdes, Reina, Albiol, Marchena, Mata, Arbeloa, Silva, LLorente, Martinez. All. Del Bosque 6.5.
Arbitro: Webb (Inghilterra) 4.5.
Note: spettatori 85 mila circa. Espulso Heitinga al 4' del 2° tempo supplementare per doppia ammonizione. Ammoniti: Van Persie, Puyol, Van Bommel, Sergio Ramos, De Jong, Van Bronckhorst, Heitinga, Capdevila, Robben, Van der Wiel, Mathijsen, Xavi. Angoli 8-6 per la Spagna. Recupero 2'+3'+1'+3'.

Iniesta-gol a 4 minuti dalla fine dei supplementari e la Spagna è campione del mondo per la prima volta nella storia. Finisce 1-0 al Soccer City di Johannesburg, trionfano le «furie rosse», per l'Olanda terza finale e terza sconfitta. Una maledizione. Partita non bella, tesa, molto fallosa, diretta molto all'inglese... dall'inglese Webb.

Si comincia con Del Bosque che conferma l'11 della semifinale: Pedro titolare, Torres in panchina: 4-2-3-1 con Villa unica punta. Stesso modulo per l'Olanda, Van Marwijk ritrova Van der Wiel e De Jong e schiera l'11 titolare con Van Persie centravanti.

Ottimo avvio per le «furie rosse»: al 5' colpo di testa di Sergio Ramos, Stekelenburg si salva in tuffo. Insiste la Spagna, pericolosa con Ramos e con Villa. Olanda alle corde, tanti falli e poco gioco e, dopo una punizione di Sneijder bloccata da Casillas, De Jong rischia il rosso per un'entrataccia su Xabi Alonso. Webb lo grazia.

Si rivede la Spagna con un sinistro di Pedro, poi l'Olanda con Robben che, al 46', impegna Casillas in angolo. Primo tempo sullo 0-0. Meglio la Spagna, 5 ammoniti in 45 minuti. Nella ripresa l'Olanda alza il proprio baricentro e concede meno possesso palla alla Spagna.

Ancora troppi falli, ma cresce lo spettacolo e, al 62', Casillas è miracoloso su Robben lanciato da un'invenzione di Sneijder. Al 70' Heitinga salva su Villa in scivolata, poi Sergio Ramos manda clamorosamente alto di testa. All'83' Robben va via ai centrali spagnoli, ma lo ferma Casillas.

Nel primo tempo supplementare Heitinga rischia il rigore su Xavi, poi Fabregas e Navas vanno vicini al gol, in mezzo la chance sprecata di testa da Mathijsen. Al 4' del secondo extra-time espulso Heitinga (doppio giallo). All'11' il gol di Iniesta su assist di Fabregas. Spagna sul tetto del mondo.

«È incredibile, non ho parole». Così Andres Iniesta, l'uomo che ha regalato alla Spagna il primo Mondiale della sua storia. «A chi ho pensato? A Dani Jarque (il capitano dell'Espanyol morto improvvisamente un anno fa, ndr), alla mia famiglia, a tutti - continua un commosso Iniesta -. Questo è il frutto del lavoro di molto tempo, ci sono stati momenti difficili però ora dobbiamo gioire. Ho voglia di tornare in Spagna».

«È stata una partita molto difficile, ma noi abbiamo dei giocatori fantastici che hanno saputo imporsi». Vicente Del Bosque è raggiante per il primo titolo mondiale conquistato dalla sua Spagna. «Già nel primo tempo eravamo padroni del campo e nel secondo meritavamo di vincere perché abbiamo avuto almeno due-tre occasioni per andare in gol», continua il ct delle «furie rosse».

«Sono felice per i miei giocatori, tutti, sia quelli in campo che quelli in panchina - sottolinea -, abbiamo sempre pensato a vincere. Abbiamo dei valori molti importanti: rappresentiamo la Spagna».

L'uruguaiano Diego Forlan è stato eletto miglior giocatore del torneo dai giornalisti accreditati per i Mondiali del Sudafrica. Il bomber della Celeste ottiene il Golden Ball Fifa precedendo, con il 23.4% dei voti, l'olandese Wesley Sneijder (21.8%) e lo spagnolo David Villa (16.9%).

Miglior giovane del Mondiale, invece, il tedesco Thomas Mueller scelto da una commissione Fifa. Mueller vince anche la classifica dei cannonieri. Cinque centri così come Villa (Spagna), Sneijder (Olanda) e Forlan (Spagna), ma secondo il regolamento Fifa, se più giocatori arrivano in testa, viene premiato chi ha fornito più assist (3 per il tedesco, 1 a testa per gli altri).

Infine, il capitano e numero 1 della Spagna, Iker Casillas, è stato eletto miglior estremo difensore del torneo dagli esperti della Fifa.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata