Giovedì 05 Agosto 2010

Atalanta, Ferreira Pinto stop
Ginocchio ko, rischia due mesi

Si temeva per Barreto, invece la vera tegola si è abbattuta su Ferreira Pinto. Lo sfortunato esterno brasiliano dovrà subire un altro intervento al ginocchio sinistro già operato un anno e mezzo fa. Venerdì 6 agosto alle 15 Ferreira Pinto verrà sottoposto all'ospedale «Carlo Poma» di Mantova a un intervento di pulizia del ginocchio sinistro e rimozione di un residuo meniscale. È dalla prima settimana di ritiro che il brasiliano non riesce ad allenarsi senza avvertire fastidio al ginocchio che si gonfia di continuo. Da qui la decisione di intervenire. L'operazione dovrebbe risolvere definitivamente il problema e scongiurare il rischio di altre infiammazioni, ma costringerà Ferreira Pinto a saltare l'inizio della stagione ufficiale. Quanto si prolungherà l'assenza lo si capirà meglio dopo l'intervento, potrebbe durare un mese come due mesi.

Intanto l'Atalanta ha ripreso gli allenamenti con una seduta di oltre due ore: lavoro di tonificazione muscolare in palestra, poi atletico sul campo, esercitazioni sul possesso palla, partitella e ancora lavoro atletico. Differenziato per Barreto (terapie e potenziamento sulla sabbia), Doni (corsa a buona andatura) e Manfredini, colpito duro al fianco destro nell'amichevole con il Siviglia. FIno a venerdì due sedute (10 e 17), poi sabato allenamento mattutino e alle 20,30 amichevole con il Cagliari.

Sul fronte del mercato, sempre in stand-by la trattativa Garics-Bologna con Perico (AlbinoLeffe) come principale alternativa. Amoruso si allontana dal Chievo dopo che i clivensi hanno preso Moscardelli, anche se il mercato delle punte decollerà probabilmente dopo Ferragosto. Oggi ai margini della compilazione del calendario di B, a Milano, sarà l'occasione per parlare con società e operatori di mercato. Intanto è stato prolungato fino al 2013 il contratto di Colombi: pensare che il giovane portiere, titolare della nazionale Under 19, aveva il contratto in scadenza nel 2011. Un altro degli errori della vecchia dirigenza che come già successo con Zaza, ha lasciato uno dei giovani più promettenti arrivare a un passo dalla scadenza. Per fortuna stavolta è stato posto rimedio in tempo. Colombi ora verrà mandato a giocare in B (Triestina) o Prima Divisione (Barletta).

fa.tinaglia

© riproduzione riservata