Le pagelle dell'Atalanta
Doni sempre primo della classe

Le pagelle dell'Atalanta Doni sempre primo della classe

Consigli 7: Primo tempo, praticamente, disoccupato mentre nella ripresa due interventi ad hoc su Antonelli e Testini.

Raimondi 6,5: ha festeggiato le 200 prestazioni nella serie cadetta con una buona prova e, ciò che più conta, con una vittoria: avanti così per chissà quanto ancora.

Troest 6,5: Il granatiere atalantino si fa sempre sentire, specie, nella propria area. Carattere e posizione da vendere.

Capelli 6,5: Avrebbe meritato un voto in più se, spintosi in avanti nella ripresa, non avesse sbagliato una grossa occasione per portare in vantaggio la squadra. Ok come difensore.

Bellini 6,5: Solita grinta e impegno da capitano o da vice. Apprezzabili alcune folate lungo la sua fascia.

Padoin 6,5: Una seconda frazione, la sua, ad alto livello. Dai suoi piedi sono partite non poche azioni offensive.

Barreto 6,5: Corre e lotta in maniera esemplare. Lecito pretendere da un nazionale come lui più incisività in fase di impostazione del gioco.

Carmona 6: Si dà da fare e sotto l'aspetto quantitativo se la cava bene.

Bonaventura 5,5
: Pur con le attenuanti della carta d'identità, contro la Triestina, ha fatto rimpiangere il Doni in panchina.

Tiribocchi 6: Anche se a digiuno, questa volta, con il gol non si è concesso non ha tirato il fiato un istante.

Ruopolo 6: Cerca di rendersi utile alla squadra, qualche volta ci riesce altre no. Suo un assist per Padoin nel secondo tempo.

Doni 7: Subentra al non convincente Bonaventura al quarto d' ora della ripresa dopo che in settimana non si era allenato e trascorsi alcuni minuti piazza la zampata vincente. Dite poco?

Ardemagni 6,5: Mister Colantuono lo manda in campo al 24' del secondo tempo al posto di Ruopolo: suo l' assist che ha consentito a Doni di incamerare l' intera posta in palio.

Basha S.v.

Arturo Zambaldo

© RIPRODUZIONE RISERVATA