Mercoledì 12 Gennaio 2011

Capelli lancia l'Atalanta:
«Mentalità e condizione fisica ok»

Hanno visto un Daniele Capelli raggiante i telespettatori di «Tutto Atalanta», martedì sera su Bergamo Tv. Difficile, del resto, non esserlo visto che il difensore di Grumello del Monte è stato ospite dell'emittente locale l'indomani della vittoria sul Grosseto che ha lanciato la squadra nerazzurra in vetta alla classifica proprio alla fine del girone di andata.

Subito, all'inizio della trasmissione, Capelli ha detto: «Guidare la graduatoria, sia pure in compagnia del Novara, è sicuramente piacevole anche perché il primato è figlio delle ultime quattro vittorie di fila conquistate. C'è da augurarsi di mantenere questa posizione al termine del campionato».

VITTORIA NETTA CONTRO IL GROSSETO
«Abbiamo avuto ragione del Grosseto in virtù di una prestazione sicuramente maiuscola. Oltre ai due gol realizzati abbiamo creato diverse occasioni sprecate per un nonnulla. E non si sminuiscano i nostri meriti attribuendo agli avversari una modesta caratura. Siamo, inoltre, scesi in campo con la mentalità giusta».

MOLTE PARTITE GIOCATE BENE
«D'accordo che in alcune occasioni la squadra non ha brillato, ma il più delle volte il gioco non è venuto meno. Del resto, il mister durante gli allenamenti, ci fa provare e riprovare schemi e quant'altro da proporre e mettere in pratica in partita. E i 42 punti sin qui conseguiti sono la conferma di un percorso inequivocabilente positivo in aggiunta a una condizione fisica più che buona».

SODDISFATTO DELLE MIE PRESTAZIONI
«Non posso, certo, lamentarmi nemmeno sotto l'aspetto personale. Dando l'opportunità di giocare più partite si acquista automaticamente maggior fiducia nelle proprie possibilità. Mi auguro di continuare così, anche se so che solo impegnandomi sempre a fondo potrò attirare le costanti attenzioni dell'allenatore».

GRATIFICANTE DA BERGAMASCO INDOSSARE QUESTA MAGLIA
«È il sogno di tutti giostrare nella squadra della propria città, soprattutto ad alti livelli. Mi sento onorato di appartenere all'Atalanta e di conseguenza devo profondere il massimo in ogni circostanza. Mi piacerebbe tanto imitare Bellini, un grande nel vero senso del termine».

A VICENZA POSSIBILE IL BLITZ
«Se sabato a Vicenza giostreremo come sappiamo potremo rientrare a casa con l'intera posta in palio, anche se gli avversari di turno vanno presi, come si suol dire, con le pinze. Ricordo che all'esordio del torneo, a Bergamo, vincemmo ma per prevalere sudammo le proverbiali sette camicie».

Arturo Zambaldo

m.sanfilippo

© riproduzione riservata