Lunedì 11 Aprile 2011

L'Atalanta stasera a Modena:
l'obiettivo è il +11 sul Novara

Portare a 11 punti il vantaggio sulla terza in classifica, il Novara. Con questo obiettivo l'Atalanta scende in campo questa sera a Modena per il posticipo della 14ª giornata di ritorno del campionato cadetto. Con un'ipotetica vittoria nel match serale (il via alle 20.45) contro i modenesi, Doni e compagni si regalerebbero mezza Serie A, manterrebbero il primo posto e darebbero una mazzata alle quotazioni del Novara, squadra che sembra con la testa ormai rivolta ai playoff di fine stagione.

Prima però la band di Colantuono dovrà fare i conti con un avversario tosto, che all'andata rischiò di strappare il pari al Comunale, uscendo sconfitto solo 1-0 a causa del primo gol in campionato di Jack Bonaventura.

I tifosi atalantini si scordino il Modena di quel match, pauroso e intimorito dalla forza d'urto atalantina. I ragazzi di Bergodi nelle ultime giornate hanno saputo conquistare risultati importanti, allontanandosi dalla zona playout e portandosi a pochi punti, 4 ma con un turno in meno, dai playoff. I canarini si presenteranno con una formazione ricca di giocatori d'esperienza, condita da qualche giovane interessante, su tutti Pasquato e Mazzarani, giocatori che Bellini e compagni dovranno tenere d'occhio con attenzione.

A Modena è prevista una larga affluenza di pubblico, visto che la società emiliana ha ridotto i prezzi dei biglietti proprio per l'occasione. Il fattore campo favorevole, la tranquillità data da una salvezza ormai conquistata e la voglia di farsi notare contro la formazione più continua del campionato potranno essere le armi a disposizione di mister Bergodi e ciò su cui dovranno fare attenzione gli atalantini.

Dal quartier generale dei bergamaschi le sorprese in questi giorni di avvicinamento al match non sono mancate, infortunio di Tiribocchi su tutti. Il bomber atalantino si è dovuto fermare per un problema alla schiena, che lo terrà lontano dal campo solo per questa partita. Marilungo sembra essere l'ideale sostituto e soprattutto l'uomo che potrà dare all'attacco atalantino un bel po' di vivacità al fianco di Ruopolo.

A centrocampo Barreto non ha recuperato, ma la rosa atalantina è pronta a tutto. Carmona sarà affiancato ancora da Padoin, mentre sugli esterni agiranno Ferreira Pinto e Doni, con la carta Bonaventura pronta a subentrare a partita in corso, a meno di sorprese dell'ultima ora. In difesa Capelli rientrerà dal primo minuto dopo lo stop con la Triestina al fianco di Manfredini, con Bellini a destra e Peluso a sinistra.

Simone Masper

Le probabili formazioni
MODENA (4-2-3-1): 99 Guardalben; 13 Gozzi, 6 Diagouraga, 50 Perna, 23 Tamburini; 21 Giampà, 19 Colucci, 27 Rullo; 10 Mazzarani; 77 Pasquato, 30 Greco. In panchina: 1 Alfonso, 22 Milani, 26 Carini, 88 Signori, 8 luisi, 20 Gilioli, 12 Stanco. All. Bergodi.
ATALANTA (4-3-1-2): 47 Consigli; 6 Bellini, 4 Capelli, 5 Manfredini, 13 Peluso; 79 Ferreira Pinto, 26 Carmona, 22 Padoin; 27 Doni; 66 Marilungo, 28 Ruopolo. In panchina: 78 Frezzolini, 32 Ferri, 24 Troest, 40 Delvecchio, 89 Bonaventura, 70 Ceravolo, 18 Bjelanovic. All. Colantuono.
Arbitro: Pinzani di Empoli (Vuoto/Mancini-Irrati).

r.clemente

© riproduzione riservata