Lunedì 11 Aprile 2011

Dilettanti: festa per tre squadre
Sono state promosse in anticipo

Calcio provinciale, Arx promossa in Prima categoria, Castel Rozzone e Oratorio Stezzano in Seconda. Il secondo weekend d'aprile ha regalato i primi verdetti nelle categorie inferiori del calcio provinciale bergamasco. Se nelle serie più blasonate i tifosi attendono con ansia gli ultimi 270 minuti per poter festeggiare, nello scorso turno lo si è potuto fare in Seconda e in Terza Categoria.

L'Arx, seconda squadra di Arcene, è stata promossa in Prima categoria dopo aver vinto il girone D di Seconda: fondata nel 2007, ha saputo salire di due categorie in 4 anni. In Terza hanno fatto festa il Castel Rozzone nel girone D e l' Oratorio Stezzano nel girone F.

ECCELLENZA
Caravaggio vince, Mapello rinvia la festa. Nel girone B, manca ormai solo un punto alla capolista Mapello (62) per poter brindare alla storica promozione in serie D. Grazie ad una doppietta di Sorti e a un gol di Leanza, i giocatori allenati da Astolfi hanno vinto sul delicato campo di Mariano (3-1): il successo però non è bastato per vincere con tre turni d'anticipo il campionato, perché il Caravaggio (54) ha vinto, seppur con fatica, contro il Real Milano (2-1).

Brusca battuta d'arresto del Villa d'Almè (47) in zona playoff, con un ko per 5-0 inappellabile contro la Folgore Verano (48), un vero macigno soprattutto dal punto di vista psicologico per le prossime partite. Sul fondo della classifica anche Trevigliese (41), 1-1 contro il fanalino Nibionno (14) e Voluntas Osio (41), sconfitto in casa dalla Giana (1-0), oltre al Curno (40), reduce dal positivo 1-1 nello scontro diretto contro l'Ardor Lazzate (39), non possono dormire sogni tranquilli dopo l'ultimo turno di campionato, ma la salvezza può essere raggiunta da tutte e tre le orobiche.

Nel girone C la situazione è rimasta pressoché immutata. Il San Paolo d'Argon (41) si è assicurato la salvezza battendo in casa il più quotato Sarnico (2-0). In zona playoff ha vinto solo l'Aurora Travagliato (47), che ha battuto il Calcio Caravaggese (1-0) ripiombato in zona playout, mentre la Ghisalbese (44) sembra ormai aver staccato la spina, sconfitta 3-1 tra le mura amiche dal Chiari (33).

In zona salvezza sono riuscite a smuovere la classifica Gandinese (29), 1-1 contro l'Aurora Seriate (76) e Grumellese (31), 1-1 nello spareggio con il Rigamonti Nuvolera (30), ma la situazione resta sempre delicata con una giornata in meno da giocare.

PROMOZIONE
Il girone D ha confermato tutto il suo equilibrio, con i verdetti che a questo punto potrebbero addirittura arrivare proprio all'ultima giornata. Infatti le prime tre del girone hanno vinto e hanno mantenuto invariato il loro distacco. Lo Scanzorosciate (51) è tornato al successo dopo 4 pareggi consecutivi, vincendo a Ponteranica (2-0) grazie alle reti in avvio di Ravasio e Tomaselli. Anche il Sovere (48) non ha avuto problemi a vincere a Nembro contro la Gavarnese (2-0), mantenendosi a 3 lunghezze dal primato.

Ben più sofferta è stata la vittoria della Romanese (51) che è riuscita a passare sul campo del Brusaporto (2-1) solo al 50' della ripresa, grazie a una rete del giovane Forlani. Anche in zona salvezza non è cambiato nulla: oltre alla sconfitta delle tre squadre in gara contro le prime della classe, c'è da aggiungere il tonfo del Lemine (25), battuto a Paladina (2-0) dopo due vittorie consecutive.

Nel girone D la capolista Nuova Pro Sesto (71) è stata sconfitta dalla Pro Lissone (1-0). L'Arcene (66) ha approfittato della prima sconfitta stagionale dei milanesi, battendo il Lurano (48) e portandosi a 5 punti dai primi della classe. L'altro derby di giornata, quello tra Tralbe (44) e Brembatese (34) è terminato 1-1: un punticino utile soprattutto alla classifica della Brembatese, alla ricerca dei punti decisivi per la salvezza.

Simone Masper

m.sanfilippo

© riproduzione riservata