Sabato 16 Aprile 2011

F1: Gp di Cina, super Vettel
Le Ferrari sono ancora indietro

Sebastian Vettel ha conquistato la pole del Gran Premio di Cina, terzo appuntamento del Mondiale 2011 di Formula Uno in programma domenica (ore 9, diretta Rai 1) sul circuito di Shanghai. Il pilota della Red Bull, in 1'33"706, ha preceduto la McLaren di Jenson Button (1'34"421) conquistando la terza pole in altrettanti Gp.

In seconda fila l'altra McLaren di Lewis Hamilton (1'34"463) e la Mercedes di Nico Rosberg (1'34"670). In terza fila le due Ferrari. Fernando Alonso ha concluso con il quinto tempo (1'35"119), alle spalle dello spagnolo l'altra «rossa» del brasiliano Felipe Massa che ha girato in 1'35"145.

Ferrari dunque in terza fila. Ancora imprendibile la Red Bull di Vettel, più veloci anche le due McLaren e la Mercedes di Rosberg. per Alonso e Massa c'è da rincorrere. È stata una sessione di qualifica molto intensa, con una bandiera rossa in Q2 e una battaglia molto serrata per passare da un turno all'altro.

Entrambi i piloti della Ferrari hanno utilizzato un treno di gomme dure e tre di gomme morbide ciascuno. «Non mi aspettavo molto di più da questa qualifica - ha dichiarato Alonso -. Il quinto e il sesto posto rappresentano il massimo cui potessimo aspirare in queste condizioni. Della Red Bull e della McLaren sapevamo già, qui abbiamo visto anche un miglioramento della Mercedes quindi la situazione era ancora più difficile».

«Stiamo cercando di migliorare la nostra prestazione: siamo una grande squadra e sappiamo come reagire. Ieri abbiamo provato qualche nuova soluzione ma è ancora presto per usarla in gara: speriamo di fare un passo avanti importante in Turchia. Voglio dare un dieci alla squadra per come ha saputo gestire le qualifiche in queste prime tre gare: è sempre molto difficile trovare il compromesso fra la necessità di rischiare e quella di essere prudenti e abbiamo visto già diversi errori che sono costati cari a certi piloti in queste tre sessioni».

«Noi in questo momento non dobbiamo inventarci nulla ma, piuttosto, fare le cose semplici. Credo che il podio sia ancora alla nostra portata: quest'anno ci sono più variabili, come il degrado delle gomme e l'utilizzo dell'ala posteriore mobile, che entrano in gioco in gara, come si è visto nei primi due Gran premi. Domenica - ha continuato Alonso - le temperature potrebbero essere un po' più elevate di oggi: vedremo se cambierà qualcosa ma non credo che sarà così. La strategia sarà molto importante per il piazzamento finale».

La griglia di partenza
1a fila
1. Sebastian VETTEL (Ger) Red Bull-Renault 1'33"706 alla media di media 209,417 km/h
2. Jenson Button (Gbr) McLaren-Mercedes 1'34"421
2a fila
3. Lewis Hamilton (Gbr) McLaren-Mercedes 1'34"463
4. Nico Rosberg (Ger) Mercedes 1'34"670
3a fila
5. Fernando Alonso (Esp) Ferrari 1'35"119
6. Felipe Massa (Bra) Ferrari 1'35"145
4a fila
7. Jaime Alguersuari (Esp) Toro Rosso-Ferrari 1'36"158
8. Paul Di Resta (Gbr) Force India-Mercedes 1'36"190
5a fila
9. Sebastien Buemi (Sui) Toro Rosso-Ferrari 1'36"203
10. Vitaly Petrov (Rus) Renault no time
6a fila
11. Adrian Sutil (Ger) Force India-Mercedes 1'35"874
12. Sergio Perez (Mex) Sauber-Ferrari 1'36"053
7a fila
13. Kamui Kobayashi (Jpn) Sauber-Ferrari 1'36"236
14. Michael Schumacher (Ger) Mercedes 1'36"457
8a fila
15. Rubens Barrichello (Bra) Williams-Cosworth 1'36"465
16. Nick Heidfeld (Ger) Renault 1'36"611
9a fila
17. Pastor Maldonado (Ven) Williams-Cosworth 1'36"956
18. Mark Webber (Aus) Red Bull-Renault 1'36"468
10a fila
19. Heikki Kovalainen (Fin) Lotus-Renault 1'37"894
20. Jarno Trulli (Ita) Lotus-Renault 1'38"318
11a fila
21. Jerome D'Ambrosio (Bel) Virgin-Cosworth 1'39"119
22. Timo Glock (Ger) Virgin-Cosworth 1'39"708
12a fila
23. Vitantonio Liuzzi (Ita) Hrt-Cosworth 1'40"212
24. Narain Karthikeyan (Ind) Hrt-Cosworth 1'40"445

m.sanfilippo

© riproduzione riservata