Sabato 25 Giugno 2011

Assen: vince a sorpresa Spies
Rossi è 4° con la nuova Ducati

Ben Spies centra la sua prima vittoria in MotoGp, imponendosi nel Gp d'Olanda, settimo appuntamento del Mondiale disputato sul circuito di Assen. Il texano regala così un bel successo alla Yamaha nel giorno del suo 500° Grand Prix.

Spies, partito dalla prima fila con il secondo tempo, ha sfruttato la caduta del poleman Marco Simoncelli, scivolato in curva forse per la gomma anteriore troppo fredda, centrato poi dalla Yamaha Factory del compagno di team Jorge Lorenzo, per prendere la testa e incrementare nei primi cinque giri il vantaggio sulle due Repsol Honda Hrc di Casey Stoner e Andrea Dovizioso che, non riuscivano ad avvicinarsi alla sua M1.

Quarta posizione per Valentino Rossi, in gara per la prima volta con la Ducati GP11.1, che ha battagliato per qualche giro con Cal Crutchlow, fino a quando il britannico non è stato costretto a fermarsi ai box per sostituire l'anteriore sulla sua Monster Yamaha Tech3.

Alle spalle del «Dottore» l'altra Ducati ufficiale di Nicky Hayden. Ottimo sesto posto finale per Jorge Lorenzo. Il campione del mondo in carica, dopo la caduta, è stato autore di una bella rimonta ma non ha potuto fare di più della sesta piazza. Settimo Colin Edwards con la Monster Yamaha Tech3, quindi Hiroshi Aoyama con la terza Repsol Honda Hrc, Simoncelli con la sua San Carlo Honda Gresini con il codone completamente distrutto e Toni Elias con la Honda del team di Lucio Cecchinello a concludere la «top ten».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata