Lunedì 18 Luglio 2011

Scommesse: interrogato Sommese
Martedì è il turno di Manfredini

«Siamo rimasti sulle nostre posizioni, gli altri dicano quello che vogliono, vediamo quando avremo le copie di tutti avremo anche un quadro di chi ha detto che cosa». Lo ha detto Enrico Calabresi, avvocato di Vincenzo Sommese, ex capitano dell'Ascoli, ascoltato per circa tre ore dagli inquirenti sportivi sul caso calcioscommesse.

«Ci hanno fatto ulteriori domande, alcuni chiarimenti, nulla di nuovo», ha commentato il legale. Bocche cucite, dunque. Sommese è stato probabilmente risentito alla luce dell'ultimo interrogatorio di Micolucci, protrattosi addirittura 14 ore. Tra le partire incriminate c'è anche Ascoli-Atalanta.

In mattinata, sono arrivati a via Po anche gli avvocati difensori di Marco Paoloni, Paolo Rodella, Emanuela Di Paolo e Luca Curatti che si sono fermati a parlare per circa 45 minuti con i vice di Palazzi. Probabile un nuovo interrogatorio del portiere del Benevento a Civitavecchia, dove adesso risiede con l'obbligo di dimora.

Terminato anche l'interrogatorio di Salvatore Soviero, arrivato in procura senza essere accompagnato da alcun avvocato: «Sono venuto senza avvocato anche perché sono tranquillissimo. Era doveroso venire e spiegare la situazione, non c'è nessun collegamento, conoscevo solo una persona, Zamboni, per il resto ognuno può millantare quello che vuole.

Saltato l'interrogatorio di Stefano Bettarini, rinviato a data da destinarsi. Quanto a Thomas Manfredini, il difensore atalantino sarà sentito domani, martedì 19, stesso giorno di Carlo Gervasoni, il giocatore del Piacenza a cui Doni avrebbe dovuto stringere la mano durante la partita Atalanta-Piacenza 3-0 del 19 marzo per sancire la combine.

Manfredini, invece, è stato tirato in ballo dal giocatore dell'Ascoli Micolucci per il presunto accordo su Ascoli-Atalanta del 12 marzo. Manfredini sarà sentito a Milano, e non a Roma, alle 15 nello studio del suo avvocato: è Salvatore Pino, lo stesso di Cristiano Doni.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata