Domenica 07 Agosto 2011

Colantuono su Doni e Manfredini
«Siamo fiduciosi e confido in loro»

Stefano Colantuono chiude la porta dell'Atalanta. Il tecnico bergamasco, dopo la vittoria in amichevole contro la Sampdoria, si è detto soddisfatto della prova del pacchetto difensivo, reparto sul quale il tecnico di Anzio ha lavorato con costanza nel fresco di Rovetta. «È stato fatto un buon ritiro - ha affermato -. Siamo contenti delle amichevoli e del lavoro svolto: abbiamo lavorato forte sul reparto difensivo e in questa partita abbiamo avuto ragione, dato che avevamo davanti una squadra che nel primo tempo era quella della Serie A, affiatata. Sono molto contento perché abbiamo tenuto bene il campo e abbiamo provato a giocare sempre palla a terra. Ci siamo difesi nella maniera giusta. Mi dispiace che il campo non sia un granché, come nella passata stagione».

L'attesa per il responso che arriverà da Roma nella giornata di martedì 9 agosto sul processo calcioscommesse ha ovviamente turbato i nerazzurri coinvolti, che hanno risposto da professionisti nel ritiro di Rovetta, sfogando sul campo i brutti pensieri. «Dobbiamo solo pensare ad allenarci e non ad altro. Manfredini ha fatto un'ottima partita e un ritiro straordinario. È preoccupato, ma è riuscito a mascherarlo bene, perché si è allenato in maniera perfetta. Lo stesso vale per Doni, che ho ritrovato al via senza il noto problema ai tendini. Non ha giocato perché si è allenato forte nel corso della mattinata ed era provato dalla giornata romana. Siamo fiduciosi e confido nel loro contributo».

Colantuono ha poi promosso la prova del nuovo acquisto Moralez, che dovrà ambientarsi ad un campionato diverso rispetto a quello argentino, ma che ha fatto vedere qualche assaggio delle sue caratteristiche. «Moralez ha qualità, dobbiamo dargli tempo per crescere ed adattarsi al nostro campionato. Si vede che è un giocatore che ha colpi, è da poco che è con noi e dobbiamo solo aspettarlo: stasera ha fatto buone cose. Sono contento della prestazione di Peluso, mentre Schelotto, che mi è piaciuto, può fare ancora meglio perché ha grandi qualità. Molto bene anche Minotti, ma bisogna parlarne poco per lasciarlo sereno». I tifosi atalantini hanno un motivo in più per poter gioire in un'estate avara di sorrisi, almeno fino a martedì prossimo: Bellini sta per tornare in gruppo. «Bellini è vicino al ritorno in gruppo e deve solo completare la preparazione per giocare. Pinto deve fare un lavoro a parte, perché ha un problema ad un ginocchio. Barreto è appena tornato e deve mettersi al pari con gli altri: valuteremo per una sua possibile presenza in Coppa Italia. Pettinari si è procurato un distorsione alla caviglia in uno scontro di gioco».

Per quanto riguarda il mercato, il tecnico romano ha affermato che ha fiducia nel lavoro dei suoi superiori: la sensazione è che Colantuono aspetti con ansia l'arrivo di almeno un'attaccante degno di questo nome.«Per noi era importante chiudere il ritiro nella maniera importante e così è stato. Ho dei dirigenti che stanno lavorando seriamente per potenziare la squadra. Vedremo se ci saranno novità».

Simone Masper

fa.tinaglia

© riproduzione riservata