Venerdì 07 Ottobre 2011

«Tornare a Napoli? Mai dire mai»
L'agente di Denis gela l'Atalanta

«Posso dire di German ciò che tutti osserviamo ogni domenica in campo: è in grande forma, gioca molto bene, è stato convocato in Nazionale dopo l'infortunio di Aguero perchè Sabella conosce le qualità del calciatore da tanto tempo». A parlare dell'ottimo momento dell'attaccante in forza all'Atalanta è il suo procuratore Leo Rodriguez, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

«Denis avrà la possibilità di andare in panchina perchè l'Argentina giocherà, credo, con Higuain e Messi. In seguito all'allenamento di ieri pomeriggio, Denis potrebbe essere la prima scelta per subentrare a gara in corso. German non voleva andare via dalla città partenopea, ma era arrivato un punto in cui non era preso in considerazione. Era una situazione brutta per un calciatore dalle qualità del Tanque. È andato per forza via, sbarcando a Udine con il pensiero di poter giocare in attacco con Di Natale, ha fatto molto bene per i minuti che gli sono stati concessi. Poi, Di Natale ha voluto giocare da prima punta e non da seconda e questa situazi one ha messo in difficoltà German. È arrivata così la telefonata dell'Atalanta, che lo ha voluto ad ogni costo».

«Il club nerazzurro ha fatto un grande sforzo per prenderlo, adesso German gioca nel suo ruolo e gode di grandissima fiducia, ha svolto benissimo la preparazione atletica svolgendo il ritiro alla grande e mettendosi in forma trovando la miglior condizione. Un ritorno al Napoli? Tutti sanno bene cosa sente German per Napoli. Ha vissuto due anni alla grande, si è trovato benissimo e ha fatto di tutto per non essere ceduto. Ma era arrivato un punto nel quale ha deciso di farsi rispettare. Il Napoli è un club che è nel cuore di German, ma adesso è un calciatore dell'Atalanta, è l'idolo della città. Nel calcio, tuttavia, tutto è possibile».

e.roncalli

© riproduzione riservata