Giovedì 17 Novembre 2011

Ceccon, il sogno continua
Ok i test F1 con la Toro Rosso

Cek points. Punti veri, quelli ottenuti nella finale Mondiale di Gp2, e punti virtuali, quelli acquisiti mercoledì con il primo brillante test nel mondo dorato della Formula 1. Kevin Ceccon si avvia alla conclusione della sua settimana nell'Olimpo dell'automobilismo mondiale con un doppio risultato da stropicciarsi gli occhi: due piazzamenti in altrettante gare di Gp2, ma soprattutto un ottimo decimo posto alla primissima esperienza in Formula 1.

In attesa dell'ultimo appuntamento, la chiusura dei rookie test in programma giovedì, il baby prodigio di Costa Volpino può già considerarsi sazio: esordire nel top mondiale centrando subito tempi competitivi e lasciandosi alle spalle ben tre avversari più esperti non è da tutti, specie guidando una Toro Rosso, comunque lontana come performance dalle varie Red Bull, Ferrari e McLaren.

La tre giorni di test collettivi ad Abu Dhabi si è aperta martedì, ma il diciottenne bergamasco è sceso in pista mercoledì, ricevendo il testimone da Stefano Coletti, che aveva svolto la prima giornata di prove. Nono in mattinata con il tempo di 1'44"947 su 41 giri totali, Ceccon ha perso una posizione nella sessione pomeridiana, nella quale però c'era un avversario in più, migliorando comunque la propria migliore prestazione, scesa a 1'44"808.

Alla fine, il campione di AutoGp è riuscito anche ad assottigliare il proprio ritardo dal vincitore di giornata, il francese Jean-Eric Vergne dei cugini della Red Bull, il quale ha centrato il miglior tempo con 1'40"188, davanti alla Ferrari di Jules Bianchi e alla McLaren di Gary Paffett.

Per Ceccon, la soddisfazione di una prima assoluta senza pagare dazio all'inesperienza, riuscendo a portare ai massimi livelli la propria vettura e rispettando, al contempo, le consegne della Toro Rosso, che chiedeva lo sviluppo della macchina in vista del prossimo Gp del Brasile.

Leggi di più su L'Eco di giovedì 17 novembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata