Sabato 26 Novembre 2011

Tritium-Taranto, big match
Boldini: «Brutta gatta da pelare»

Arbitro d'eccezione per Tritium-Taranto, big-match della 14ª giornata del girone A di Prima Divisione in programma domenica al Brianteo di Monza (ore 14.30). A dirigere i biancoazzurri di Boldini contro i quotati rossoblù di Davide Dionigi sarà Luca Pairetto, figlio del famoso Pierluigi, arbitro di serie A, internazionale ed ex designatore arbitrale, poi coinvolto nello scandalo di Calciopoli del 2006 con Paolo Bergamo.

Luca, 27 anni, è alla terza stagione in Can Pro dove ha esordito nel settembre 2009. Finora ha diretto 42 incontri in Lega Pro e se farà bene anche quest'anno potrebbe approdare già nella prossima stagione in serie B.

Il Taranto, secondo in classifica a 2 punti dalla Ternana capolista, è una squadra a trazione anteriore (in attacco c'è Julien Rantier, ex Atalanta e AlbinoLeffe), ma che fa anche della solidità difensiva uno dei suoi punti di forza.

Pur giocando infatti con un modulo spregiudicato (3-4-3), i rossoblù vantano finora la difesa meno battuta del campionato: solo 6 gol subiti in 13 partite, di cui appena 2 in trasferta nell'unica sconfitta lontano dallo Iacovone (2-1 a Benevento):

«Il Taranto è con la Ternana la squadra più forte del campionato - taglia corto mister Boldini -; il loro modulo di gioco non deve ingannare perché in fase di non possesso la difesa diventa a cinque. È una squadra molto solida e per noi è un'altra brutta gatta da pelare, ma come sempre cercheremo di dare il massimo».

Stefano Spinelli

m.sanfilippo

© riproduzione riservata