Sabato 26 Novembre 2011

L'Atalanta beffata al 94'
Il Napoli strappa il pareggio

ATALANTA-NAPOLI 1-1
RETI
: 19' st Denis, 49' st Cavani.
ATALANTA: (4-4-1-1): Consigli 6,5; Masiello 6,5, Lucchini 6,5, Manfredini 6,5, Peluso 7; Schelotto 6, Carmona 6,5, Cigarini 7 (40' st Bonaventura sv), Padoin 6; Moralez 6,5 (36' st Marilungo sv); Denis 8 (47' st Gabbiadini sv). In panchina: Frezzolini, Ferri, Raimondi, Minotti. All. Colantuono.
NAPOLI (3-4-3): De Sanctis 6; Fernandez 6 (23' st Maggio 6), Cannavaro 6, Campagnaro 5,5; Zuniga 6, Gargano 5,5, Dzemaili 6 (29' st Santana 6), Dossena 5,5; Pandev 5 (17' st Lavezzi 6,5), Cavani 6,5, Hamsik 5,5. In panchina: Rosati, Aronica, Grava, Fideleff. All. Mazzarri.
Arbitro: Orsato di Schio.
Note: spettatori 18 mila circa. Ammoniti Dzemaili, Schelotto, Zuniga, Fernandez, Cigarini e Consigli. Angoli 6-1 per il Napoli. Recupero 2'+3'.

Tremenda beffa per l'Atalanta, agguantata da Cavani al 94'. La sfida casalinga contro il Napoli si è conclusa sull'1-1. I nerazzurri avevano segnato con super Denis, ma sono stati colpiti proprio nell'ultimo minuto di recupero. Delusione pazzesca.

Soltanto un punto, ma la prestazione dei nerazzurri è stata encomiabile per gioco, carattere e personalità e dunque, dopo la legittima amarezza per la vittoria sfumata in zona Cesarini, ci si può consolare con la consapevolezza che l'Atalanta è una grande squadra.

E che Denis si sta rivelando uno straordinario bomber. Ancora un gol, il decimo che lo ribadisce sul trono dei cannonieri, ma il colpo più spettacolare ed entusiasmante l'attaccante argentino l'ha sfoderato nell'azione in cui ha colpito la traversa con una bordata al volo di destro da posizione angolata.

Con lui s'è confermato Moralez, Cigarini ha dettato legge a centrocampo, mentre la difesa ha retto benissimo l'urto di un reparto avanzato temibile come quello partenopeo con Peluso autore di un match in grande crescendo dopo una partenza tentennante.

Il primo tempo è stato avaro di emozioni. Il Napoli ha avuto un approccio determinato al match, ma l'Atalanta non ha impiegato molto nell'organizzarsi e nel contrastare efficacemente i partenopei. Nella ripresa c'è stata un'Atalanta sprint che ha creato subito affanno al Napoli, ha colpito la traversa al 14' st con Denis e segnato l'1-0 al 19' st con l'ennesima coproduzione Moralez-Denis.

Il Napoli ha sbandato e i nerazzurri hanno dato l'impressione di poter colpire ancora in contropiede. Con il trascorrere dei minuti e con i tre cambi, tutti offensivi, il forcing del team allenato da Mazzarri è aumentato e l'Atalanta è stata schiacciata verso la sua area, ma in definitiva Consigli non ha dovuto effettuare interventi di rilievo (l'unica sua parata fodamentale è datata 20' pt su Zuniga).

Nel recupero, che era di 3' ma è stato allungato per la terza sostituzione atalantina (Gabbiadini per Denis), i nerazzurri hanno sfiorato il raddoppio su combinazione Gabbiadini-Carmona. Sembrava ormai finita e invece al 48'15" Cavani ha scovato la rete dell'1-1 sfruttando un errore di Bonaventura che sulla fascia ha tardato a rientrare verso il centrocampo tenendo così in gioco l'attaccante partenopeo. Peccato, ma l'Atalanta c'è, eccome.

CRONACA
Atalanta in campo al Comunale di Bergamo contro il Napoli, reduce dall'impresa contro il Manchester City, nella 12ª giornata del campionato di serie A. Nerazzurri con il rientrante Masiello e Manfredini in difesa, Padoin esterno di centrocampo con Carmona interno e Bonaventura in panchina. Turnover ridotto per Mazzarri, mister dei partenopei, che rinuncia a un titolare per reparto: fuori Aronica in difesa (c'è Fernandez), Maggio a centrocampo (Zuniga) e Lavezzi in attacco (Pandev). I bergamaschi hanno 13 punti in classifica, ma sarebbero 19 senza la penalizzazione, i napoletani sono a quota 15 ma con un match in meno disputato. Tra i nerazurri ci sono due ex dal dente abbastanza avvelenato, Denis e Cigarini.

La tifoseria atalantina ha ricordato Yara con un lunghissimo striscione in curva: «Dodici mesi di lacrime, sofferenza, dolore e solidarietà... A quei criminali togliete la libertà: fatelo per la famiglia, fatelo per la città». E con un Yara scritto a caratteri cubitali in blu nel cuore della tifoseria. Nella tribuna Creberg ha debuttato il super bandierone di 80x20 metri.

PRIMO TEMPO
2'
: scontro duro tra Cigarini e Cavani, costretti momentaneamente a uscire.
4': rientrano Cigarini e Cavani.
4': Denis tenta d'imbastire il contropiede ed è steso a centrocampo da Dzemaili: ammonito il giocatore partenopeo.
7': traversone basso in area da destra di Cavani, Cigarini anticipa di un soffio Dossena che avrebbe potuto tirare da posizione invitante.
20': velenoso tiro-cross da destra di Zuniga e Consigli è costretto a un difficile intervento per sventare la minaccia.
34': prima conclusione nello specchio della porta dell'Atalanta, ma il rasoterra di Carmona da fuori area è debole e centrale.
36': ammonito Schelotto.
39': traversone da destra di Schelotto, Peluso non ci arriva per un pelo, Moralez riesce a crossare da sinistra, ma la rovesciata di Denis - che lotta in area - sorvola la traversa.
41': ammonito Zuniga.
45': 2' di recupero.
46': Moralez perde palla a centrocampo, traversone basso da destra in area di Hamsik, Consigli è attento e para.
47': errore di Manfredini, discesa di Dzemaili, ma la sua bordata è imprecisa.
48': fine primo tempo, Atalanta-Napoli 0-0.

SECONDO TEMPO
1'
: nessun cambio in avvio di ripresa.
1'
: staffilata da fuori area di Carmona con la palla che sibila vicino all'incrocio dei pali alla sinistra di De Sanctis.
6'
: Peluso crossa da sinistra dopo una fantastica volata, Moralez prolunga a centro area, la difesa del Napoli respinge e Padoin dal limite dell'area calcia alto.
9'
: ammonito Fernandez.
14': cross dalla sinistra, Denis si coordina ed esplode un destro al volo da posizione angolata che centra la traversa. È la palla-gol più limpida e bella della sfida.
17': entra Lavezzi per Pandev.
19' GOOOOL: assist di Moralez, la palla - leggermente deviata da un giocatore del Napoli - arriva a Denis che entra in area sulla destra e fulmina il portiere con un preciso diagonale rasoterra. Decimo gol stagionale in campionato per il bomber argentino che intascherà 70 mila euro di bonus.
22': Peluso salva su Lavezzi, in sospetta posizione di fuorigioco davanti a Consigli.
23': entra Maggio per Fernandez.
28': il portiere De Sanctis esce per anticipare fuori area addirittura tre giocatori atalantini.
29': entra Santana per Dzemaili.
30': traversone da sinistra di Lavezzi, Manfredini salva rischiando anche l'autorete.
34': ammonito Cigarini.
36': entra Marilungo per Moralez.
40': entra Bonaventura per Cigarini.
44': ammonito Consigli.
45': 3' di recupero.
47': entra Gabbiadini per Denis.
48': da Gabbiadini a Carmona, impreciso. Raddoppio sfiorato.
49': al 48'15" Cavani, solo davanti a Consigli, ma c'era Bonaventura a tenerlo in gioco sulla fascia, devia il pallone in rete su conclusione di Santana. Per l'Atalanta una beffa enorme.
50': fine partita, Atalanta-Napoli 1-1.


m.sanfilippo

© riproduzione riservata