Lunedì 28 Novembre 2011

Eccellenza, il Sovere vince
e si allontana dai bassifondi

L'ultimo turno di novembre è stato anche l'ultimo senza novità nelle rose dei team delle varie categorie. Dal 2 dicembre prenderà infatti il via la sessione invernale del calciomercato, che contribuirà a trasformare le squadre, nonostante i soldi a disposizione dei team siano pochi.

ECCELLENZA:
Il testa a testa tra Villa d'Almè (39) e Caravaggio (35) ha vissuto una nuova giornata ricca di colpi di scena. La capolista ha avuto la meglio sul Verdello (1-0), piegato da una rete di Valenti a metà della ripresa: la squadra di Luzzana ha fatto sudare le proverbiali sette camicie alla capolista, facendo un'ottima figura nonostante una classifica deficitaria. Il Caravaggio è rimasto nella scia della capolista, ribaltando un match iniziato male contro la Vimercatese (8), in un 3-2 ricco di colpi di scena sino al termine.

Lo Scanzorosciate (24) ha vinto 2-0 il derby contro il Valcalepio (9), inguaiandolo in classifica: per i giallorossi un passo avanti in zona playoff, per i calepini la situazione si fa sempre più critica. Nella stessa condizione della squadra di Peraino si trova il San Paolo d'Argon (9), che ha ottenuto la nona sconfitta stagionale contro il Ciserano (1-2), che è tornato a vincere con il tecnico Cefis all'esordio. Non smette di stupire invece il Sovere (14), partito malissimo, ma sempre più competitivo nella lotta per la salvezza. Sciglitano e compagni hanno battuto 2-0 una Stezzanese (23) che forse ha preso sottogamba l'impegno contro i soveresi.

La Trevigliese (23) continua a confermare che questo può essere l'anno giusto, rafforzandosi a ridosso della zona playoff dopo la vittoria nel derby contro la Ghisalbese (1-0). Nel girone C il Sarnico (20) è invece stato sconfitto dal Sancolombano (19) per 2-1, dimostrando la difficoltà nell'ottenere una certa continuità di risultati, ma rimanendo comunque vicini alla zona playoff.

PROMOZIONE:
Complice un periodo poco continuo della capolista Villongo (26), il girone D rimane aperto. La squadra di Corsini, nonostante il pareggio contro un arcigno Real Mornico (0-0), è ritornata in vetta da sola. La Rivoltana (25) è infatti caduta sul proprio campo contro la Gavarnese (18), che ha vinto 2-0 conquistando il risultato più prestigioso della giornata.

Quello più largo è invece quello che è arrivato da Gandino (21), dove i padroni di casa hanno battuto con un tennistico 6-0 il Fara con Sola (10). Nelle zone nobili il Pedrengo (23) ha conquistato una preziosa vittoria in dieci ai danni del Lurano (2-1). L'esordio di mister Bertola sulla panchina della Pontirolese (6) è stato positivo, anche se il 3-3 interno contro la Romanese (18) ha mantenuto i granata all'ultimo posto.

Nel girone C rimangono 6 i punti di vantaggio della capolista Galbiatese (30) dal Trealbe (24). La capolista ha vinto 2-0 a Caprino, mentre gli uomini di Carnevale hanno battuto con lo stesso risultato in trasferta il Nibionno (18). Il Valle Brembana (22) è rimasto nella scia, battendo il fanalino Menaggio (6) con un secco 3-0. La Brembatese (9), nonostante il caso della settimana con lo svincolo di tutta la rosa per l'impossibilità nel pagare i rimborsi, è riuscita nell'impresa di battere 3-1 in trasferta la Caluschese (10), caduta dopo due vittorie consecutive.

Simone Masper

r.clemente

© riproduzione riservata