Domenica 29 Gennaio 2012

Ferentino lotta fino alla fine
Ma il successo va alla Comark

Successo meritato della Comark su un Ferentino che ha, comunque, lottato tenacemente sino alla fine. Bravi sono stati i locali a condurre sistematicamente nel punteggio, sia pure non di molto, in alcuni tratti della sfida.

Atteso il confronto tra i play Marino e l'ex Guarino vinto, quanto meno ai punti (14), dal secondo sul «figliol prodigo» rientrato a Treviglio soltanto la scorsa settimana, ma artefice del blitz televisivo di lunedì a Bari.

Pure l'altro super protagonista dell' impresa in Puglia, Jacopone Borra ha giostrato non al meglio (soltanto 6 punti realizzati contro i 27 di Bari anche se autore di 5 rimbalzi e 3 stoppate).

Ma a conquistare l'importante posta in palio ci hanno pensato, questa volta, l'inesauribile capitan Zanella e Fabi (35 punti in due, l' equivalente, cioè, di quasi la metà di quelli totalizzati dall' intera squadra), in questa circostanza  nelle rinnovate vesti del mangiacanestri per eccellenza.

A livello individuale tanto di cappello, comunque, anche per la ventenne ala bergamasca Planezio, assai utile sia in fase realizzativa che in difesa e per Cazzolato in grado di fornire buone prestazioni nonostante il fisiologico innesto del più carismatico Marino.

Sul fronte avversario, oltre al citato Guarino si sono distinti Gagliardo e Parrillo. Tutti i finali delle quattro frazioni disputate hanno visto, cosa di non poco conto, la Comark in vantaggio. I parziali: primo tempo 18-14; secondo 35-30; terzo 54-44; quarto 72-65. 

«Una vittoria – ha detto il general manager Euclide Insogna – che ci voleva innanzittutto per aumentare l' autostima di un gruppo che può ancora migliorare». Prossimo appuntamento, domenica 5 febbraio, in quel di Chieti: una sfida che sulla carta non si preannuncia proibitiva.

Arturo Zambaldo


Comark-Ferentino 72-65

Comark: Zanella 18, Fabi 17, Cazzolato 10, Planezio 10, Marino 9, Borra 6, Molinaro 2, Marulli, Carnovali, Tomasini.

Ferentino: Panzini 5, Guarino 14, Bonfiglio 5, Iannuzzi 7, Gagliardo 14, Ihedioha 10, Parrillo 10, Pongetti, Fratini, Marcante.

r.clemente

© riproduzione riservata