Foppa verso il trasloco a Brescia
E i tifosi accendono la polemica

Norda Foppapedretti – Cariparma, match giocato a Montichiari. Il PalaGeorge bresciano potrebbe essere la casa definitiva della squadra, perché il Palanorda, senza la famosa tribunetta, non è adeguato. E la protesta dei tifosi si accende.

Foppa verso il trasloco a Brescia E i tifosi accendono la polemica

Norda Foppapedretti – Cariparma. Un altro match giocato fuori casa, a Montichiari. «Colpa» degli Internazionali di Tennis, che in questi giorni stanno sfruttando gli spazi del Palanorda. Ma il PalaGeorge di Montichiari potrebbe essere la casa definitiva della squadra campione d'Italia, perché il Palanorda, senza la famosa tribunetta da 200 posti ormai al centro di una dura disputa tra squadra e Comune, non è adeguato a ospitare le partite della fase finale del campionato. Nella guerra di carte e di rimpalli di responsabilità tra Comune e società sportiva, i supporter non hanno dubbi sulla parte in cui stare. Per loro la realtà è che se entro il prossimo 5 marzo non sarà installata la famosa tribunetta da 200 posti sotto la Nord, la società emigrerà definitivamente. Il Comune – dicono – deve fare qualcosa subito e non ci sono carte, giustificazioni o ritardi che tengano. Anche perché nella Bassa Bresciana sembra già tutto pronto per l'accoglienza alla Foppa: si pensi alle formule speciali che domenica hanno consentito di assistere a due partite al prezzo di una e all'anticipo della partita della squadra locale per permettere alla Foppa di giocare.

Il desiderio dei tifosi è di avere un Palazzetto degno della propria squadra nella propria città. E i tifosi ci tengono a far sentire la loro voce con i cori di protesta anche sui social network. La pagina di Facebook curata da «Nobiltà Rossoblù» è costantemente aggiornata. Tra le proposte una sorta di petizione da inoltrare agli uffici di Palafrizzoni, sindaco incluso, per rendere nota a tutti la problematica.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 20 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA