Martedì 28 Febbraio 2012

Solo in due meglio di Denis
Jeppson e Rasmussen: poker

Più di lui hanno fatto solo lo svedese Hans «Hasse» Jeppson, mister 105 milioni (tanto lo pagò il Napoli), e Paul «Rassi» Rasmussen, il danese preso per sostituirlo. Sono loro gli unici due giocatori dell'Atalanta capaci di segnare quattro gol in una sola partita di serie A.

Ed entrambi, è ben curioso, hanno segnato la quaterna alla Triestina e nel 1952. In 51 campionati di A l'Atalanta ha registrato due quaterne e, facciamo un passo indietro, con quella segnata domenica da Denis alla Roma in tutto 15 triplette.

La prima l'ha realizzata Francesco Cergoli nel 1940, non stupitevi ma l'ha segnata pure lui alla Triestina (3-3), nel secondo campionato di serie A della storia nerazzurra. L'ultima tripletta (la 14ª) prima di Denis, e questa è già notizia di ieri, l'aveva segnata invece, 15 anni fa, Pippo Inzaghi alla Sampdoria.

In questo particolare albo d'oro mancano cannonieri di alto livello: Nova, Brugola, Ganz, Longoni, Caniggia, Evair, Morfeo e Maschio, tra i bomber di serie A. E, soprattutto, manca Cristiano Doni: il miglior realizzatore di sempre non ha mai segnato più di due reti a partita. C'è invece un difensore, Carlo Cornacchia, che segnò una clamorosa tripletta al Foggia (4-4) nel 1992.

Karl Hansen e Bassetto sono i due soli giocatori ad aver realizzato due triplette (Hansen addirittura nello stesso campionato, il 1949/'50), mentre Rasmussen ha segnato una tripletta oltre alla quaterna ricordata in apertura.

Leggi di più su L'Eco di martedì 28 febbraio


m.sanfilippo

© riproduzione riservata