Domenica 11 Marzo 2012

Scommesse, il latitante Ilievski
«Corrotta la A con 30 giocatori»

«Io e 30 giocatori corrotti abbiamo truccato la serie A». È quanto dichiara in una intervista esclusiva su «La Repubblica» Hristiyan Ilievski, il principale latitante del calcioscommesse, ricercato dall'Interpol. «Di me e Gegic dicono che siamo una gang, gli "zingari", ma in realtà siamo solo scommettitori, i più forti d'Europa».

«I calciatori mi chiedono di puntare su di loro. Sono una trentina: il 90% di serie B, il resto di A. Ma nomi non ne faccio. Verso la fine della scorsa stagione era tutto deciso: chi andava nelle Coppe, chi retrocedeva: abbiamo fatto un mucchio di soldi».

«C'erano sei squadre che potevamo considerare "affidabili": Sampdoria, Lecce, Siena, Chievo, Cagliari e Bari. Lo sapevano in tanti che la dritta era giusta su Lazio-Genoa. Sculli ha "fatto" la partita e noi abbiamo puntato forte. Prima o poi verrò in Italia, mi farò un po' di carcere, lo so. Ma chiarirò tutto e poi tornerò a casa mia. Funziona così, no?».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata