Domenica 08 Aprile 2012

L'AlbinoLeffe tenta il tutto per tutto
Pala: faremo un calcio senza fronzoli

Così no, così non più. E allora addio Salvioni, Pala in panchina, l'AlbinoLeffe cambia ancora. È l'ultima speranza di primavera dopo la sesta sconfitta consecutiva. Basta quindi a Salvioni, all'avvilente flop della sua gestione (8 ko e 2 punti in 10 partite), all'irrefrenabile discesa verso il baratro cominciata con l'esonero-harakiri di Fortunato, il 28 gennaio.

Settanta giorni e dieci partite dopo, con i blucelesti ultimi a 7 punti dagli spareggi-salvezza, il presidente seriano Gianfranco Andreoletti ha deciso che c'è ancora tempo per un jolly, c'è un altro modo per chiudere. Si chiama Alessio Pala, allenatore della Primavera volata alla soglia delle finali nazionali.

Toccherà a lui provare a fare l'impresa o almeno salvare l'onore nelle ultime 8 partite, a cominciare dall'Empoli, lunedì 16 al Comunale. Lo farà con Ruben Garlini vice, Sergio Bizioli preparatore atletico, Giorgio Rocca allenatore dei portieri, l'intero staff tecnico di Fortunato senza Fortunato. E senza Mirco Poloni, che prenderà la Primavera di Pala per il gran finale.

L'annuncio ufficiale in un comunicato delle 13,30 sul sito della società. «L'UC AlbinoLeffe - si legge - comunica di aver affidato la conduzione tecnica della prima squadra al sig. Alessio Pala… La società ringrazia il sig. Valter Salvioni.. manifestando il proprio rammarico per l'interruzione del rapporto lavorativo».

Pala sarà presentato martedì a Verdello alle 14,30, dopo la ripresa di lunedì (alle 11). Pala vola rasoterra: «Una partita alla volta, con un calcio senza fronzoli, fatto di sudore, fatica, difesa. Ci serve fortuna e la cattiveria per meritarcela».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata