Domenica 06 Maggio 2012

Lazio, la felicità di Reja
«Siamo ancora in corsa»

«Finalmente una vittoria visto che da un po' la cercavamo, a causa dei problemi che abbiamo avuto e le difficoltà incontrate nell'ultima parte di stagione». Così Edy Reja ha commentato la gara di Bergamo e la vittoria della Lazio.

Una vittoria che regala una classifica tutta da definire a 90' dalla conclusione del torneo. «È una classifica straordinaria, si gioca fino all'ultimo per tutti i traguardi. Questa vittoria ci tranquillizza, pensavamo di mancare anche l'Europa League, siamo rammaricati perché potevamo essere ancora più avanti, adesso contro l'Inter ce la metteremo tutta per stare davanti più possibile».

«Penso che meritiamo qualcosa in più rispetto all'Europa League, colpa di tanti infortuni, ma lasciamo stare il passato e pensiamo a domenica. Cana? Ha coronato una prestazione straordinaria con un gol straordinario, ma andiamo meglio a livello generale. Stavolta abbiamo recuperato Lulic e Klose, quando abbiamo giocatori di questo spessore il rendimento della squadra aumenta».

Reja parla anche del suo futuro, del quale si parlerà solo dopo la fine del campionato. «Quando finiamo il campionato mi siedo con il presidente e discuteremo del futuro. Io faccio contratti di anno in anno, se c'è la possibilità di continuare bene, altrimenti ci si abbraccia e ci si lascia bene. Era così anche a Napoli con De Laurentiis. Gasperini? È stato un mio giocatore, lo apprezzo come tecnico, ha vinto panchina d'oro, lo stimo moltissimo. Ma anche Montella sta facendo un lavoro straordinario».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata