Domenica 26 Agosto 2012

La Lazio sbanca subito Bergamo
Partenza falsa per l'Atalanta

ATALANTA-LAZIO 0-1
RETE: 17' pt Hernanes.

ATALANTA (4-4-1-1): Consigli 6; Bellini 5,5, Lucchini 6, Peluso 5,5, Brivio 6; Schelotto 5 (22' st Troisi sv), Cigarini 5,5, Biondini 6 (45' st Cazzola sv), Bonaventura 5,5 (29' st Parra sv); Moralez 7; Denis 5. All. Colantuono.
LAZIO (4-3-3): Marchetti 7; Konko 5,5, Biava 6,5, Dias 6,5, Lulic 6; Gonzalez 6 (39' st Cana sv), Ledesma 6, Hernanes 6,5; Candreva 6,5 (44' st Scaloni sv), Klose 6,5, Mauri 6,5 (35' st Onazi sv). All. Petkovic.
Arbitro: Gervasoni di Mantova 6,5 (guardalinee Costanzo-Manganelli/IV uomo Tonolini/arbitri d'area Bergonzi-Merchiori).
Note: spettatori 18.000 circa. Ammoniti: Mauri, Lulic, Lucchini, Klose, Cana. Angoli 7-5 per l'Atalanta. Recupero 0'+3'.

Partenza falsa per l'Atalanta che è incappata in una sconfitta casalinga nella prima giornata di campionato restando così a -2 in classifica. La Lazio ha prevalso per 1-0 al Comunale di Bergamo: decisivo il gol di Hernanes al 17' pt. Debutto nerazzurro per Biondini, Troisi e Parra.

E dire che nei primi dieci minuti si era vista l'Atalanta decisa e aggressiva delle migliori giornate dello scorso campionato con un Moralez scatenato. Sembrava che l'interruttore del bel gioco non si fosse spento e invece dopo un quarto d'ora la squadra nerazzurra ha sbandato incassando le rete rivelatasi decisiva e sulla quale i giocatori e Colantuono hanno protestato. Non c'era comunque fuorigioco.

La reazione dei nerazzurri è stata deludente, sia nello spezzone restante del primo tempo, sia nella ripresa. In pratica non è stata costruita una limpida palla-gol, da segnalare soltanto un'insidiosa punizione di Moralez al 32' pt e una punizione di Brivio forse respinta da un braccio di Gonzalez al 31' st, mentre la Lazio ha controllato il match senza soffrire eccessivamente distendendosi talvolta in contropiede.

Difficile individuare il motivo del blackout atalantino. Anche sul profilo caratteriale non è stata un'Atalanta con il coltello tra i denti. Il Comunale di Bergamo doveva essere un fortino quasi inespugnabile e invece è stato saccheggiato al primo attacco.

Colantuono ha inserito Troisi e Parra sostituendo i deludenti Schelotto (irriconoscibile) e Bonaventura, ma il peso maggiore dell'attacco non ha prodotto nulla di concreto, anche perché Denis ha confermato di essere ancora un po' imballato ed è stato praticamente annullato dalla difesa biancazzurra. Tra i singoli si è salvato soltanto Moralez.

CRONACA
Scatta il nuovo campionato di serie A e l'Atalanta (al via con un -2 di penalizzazione) sfida la Lazio allo stadio Comunale di Bergamo. Nelle file dei nerazzurri c'è Peluso centrale e non Manfredini, subito Biondini a centrocampo e in attacco il tandem Moralez-Denis.

La Lazio di mister Petkovic si presenta con un 4-3-3 nel quale Lulic è arretrato in difesa. Il trio avanzato è formato da Mauri e Candreva con al centro Klose, l'unico attaccante di ruolo. Da segnalare la novità della panchina lunghissima a cui possono ricorrere i due tecnici.

Ricordiamo che Atalanta-Lazio fu l'ultima partita casalinga dei nerazzurri bergamaschi nello scorso campionato e a prevalere per 2-0 furono i capitolini. Un motivo in più per centrare un grande risultato e annullare già la penalizzazione.

«L'emergenza non è finita, continua a sostenere l'Emilia»: così recita uno splendido striscione appeso in curva. In tribuna Giulio Cesare è stato srotolato un gigantesco striscione nerazzurro. Bellissima la coreografia con i fuochi d'artificio in curva nord, dove campeggia un «Più forti di chi ci vuole morti». Nonostante sia ancora agosto, c'è un bel colpo d'occhio allo stadio Comunale. È la passionaccia per l'Atalanta.

Primo tempo
3': corner da destra di Peluso, Brivio colpisce di testa e centra il palo, ma sulla traiettoria della sfera c'era Schelotto in fuorigioco, così l'arbitro fischia la punizione. Nella continuazione dell'azione Peluso aveva centrato la traversa sempre di testa, ma il gioco era ormai fermo.
10': ammonito Mauri
11': grandissima azione di Moralez che entra in area sulla sinistra ubriacando Konko e costringe Marchetti a una difficile deviazione in angolo.
15': errato disimpegno della difesa atalantina, palla a Candreva che preferisce tirare invece di passare e la chance per la Lazio sfuma.
16': insidiosa schiacciata di testa di Mauri su punizione dalla trequarti destra.
17' GOL: da Klose a Mauri sulla sinistra, tiro-traversone ed Hernanes, solo nel cuore dell'area, devia in rete in modo non ortodosso. I giocatori dell'Atalanta protestano per un fuorigioco, ma la rete sembra regolare.
22': cannonata dal limite dell'area di Mauri, Consigli devia in angolo.
26': grande intervento di Marchetti su bordata di Denis da distanza ravvicinata, ma l'arbitro ferma il gioco per un fallo dello stesso Denis su Biava. Lulic chiede l'ammonizione di Denis e, per la nuova regola (non si può chiedere all'arbitro l'ammonizione di un avversario), viene ammonito lui.
32': punizione dalla sinistra di Moralez, ancora un decisivo intervento in corner di Marchetti.
35': ammonito Lucchini.
44': ammonito Klose.
45': niente recupero, Atalanta-Lazio 0-1 dopo il primo tempo.

Secondo tempo
1': nessun cambio in avvio di ripresa.
6': Gonzalez calcia al volo dal limite dell'area e la sfera lambisce la traversa.
22': entra Troisi, che così debutta nell'Atalanta, per Schelotto.
28': Denis non riesce a infilare la porta laziale in mischia.
29': entra Parra per Bonaventura.
31': punizione di Brivio respinta forse con un braccio da Gonzalez, la palla va a Troisi che calcia da posizione angolata, ma Marchetti è attento e devia in angolo.
35': entra Onazi per Mauri.
43': ammonito Cana.
44': entra Scaloni per Candreva.
45': entra Cazzola per Biondini.
45': 3' di recupero.
48': fine partita, Atalanta-Lazio 0-1.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata